Analisi e decodifica della glicemia (zucchero), biochimica, cause di aumento e diminuzione

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

© Autore: Z. Nelli Vladimirovna, Dottore in Diagnostica di laboratorio, Istituto di ricerca di trasfusiologia e biotecnologie mediche, appositamente per VascularInfo.ru (sugli autori)

Tutti amiamo i dolci, sappiamo cos'è il glucosio, come lo conosciamo e quale ruolo gioca nello sviluppo dell'ormai diffusa malattia: il diabete. Le persone che soffrono di questa malattia controllano la glicemia con vari dispositivi portatili e si iniettano persino. Tuttavia, non possiamo nemmeno escludere lo zucchero, l'organismo sente davvero il suo declino e si rifiuta di lavorare normalmente senza la ricezione di un prodotto energetico, vale a dire abbassare lo zucchero nel sangue a valori critici è pericoloso quanto aumentarlo, quindi sarà più utile studiare il suo ruolo in la vita del corpo umano.

Per gli impazienti: la norma del glucosio (zucchero) nel sangue (intero) negli adulti (qualsiasi genere e anche vecchiaia) e nei bambini di età superiore ai 15 anni sono considerati valori nell'intervallo da 3,3 a 5,5 mmol / l (nei neonati – a partire da 2,5 3,1 mmol / l). Ma a seconda del tipo di studio e del materiale di partenza, la "gamma normale" può espandersi a 6,1 – XNUMX mmol / l. Questo sarà discusso più avanti.

Zucchero: semplice e complesso

In generale, gli zuccheri complessi sono più utili per il corpo: polisaccaridi contenuti in prodotti naturali e forniti con alimenti sotto forma di proteine, fibre, cellulosa, pectina, inulina, amido. Oltre ai carboidrati, trasportano anche altre sostanze utili (minerali e vitamine), vengono scomposte a lungo e non richiedono la consegna immediata di una tale quantità di insulina. Tuttavia, quando vengono utilizzati, il corpo non sente un rapido aumento di forza e umore, come nel caso dell'uso di monosaccaridi.

Il principale monosaccaride, e allo stesso tempo il substrato energetico, che dà forza ai muscoli e capacità lavorativa del cervello, è il glucosio (esosio). Questo è uno zucchero semplice che si trova in molti cibi dolci e amati, come la pasticceria. Quando il glucosio entra nel corpo, inizia a degradarsi anche nella cavità orale, carica rapidamente il pancreas, che deve immediatamente produrre insulina in modo che il glucosio penetri nelle cellule. È chiaro il motivo per cui è così semplice soddisfare la fame con le caramelle, che tuttavia torneranno rapidamente: i processi di scissione e assimilazione si svolgono in breve tempo e il corpo vuole cibo più sostanzioso.

Le persone spesso si chiedono perché la sabbia bianca dolce nella zuccheriera sia considerata nostra nemica e miele, bacche e frutti siano considerati amici. La risposta è semplice: molte verdure, frutta e miele contengono zucchero semplice – fruttosio. È anche un monosaccaride, ma, a differenza del glucosio, per entrare nelle cellule e fornire loro energia, il fruttosio non ha bisogno di un conduttore sotto forma di insulina. Entra liberamente nelle cellule del fegato, quindi può essere utilizzato da un diabetico. Va notato che anche il fruttosio non è così semplice, ma quindi dovremo scrivere lunghe formule per le trasformazioni biochimiche, mentre lo scopo del nostro articolo è leggermente diverso: analizziamo un esame del sangue per lo zucchero.

Sta succedendo qualcosa al corpo.

In un esame del sangue per lo zucchero, è possibile rilevare un cambiamento negli indicatori in una direzione (aumento) e nell'altra (diminuzione).

Insumed -   Segni del diabete di Mody e come trattarlo nei bambini

È difficile non notare i sintomi di glicemia alta, se ce ne sono, ma ci sono forme asintomatiche e il paziente che non è regolarmente interessato allo stato della composizione biochimica del suo sangue non è a conoscenza della malattia. Tuttavia, alcuni segni, le persone inclini a malattie metaboliche (sovrappeso, predisposizione ereditaria, età), dovresti comunque prestare attenzione:

  • La comparsa di una sete insaziabile;
  • Aumento della produzione di urina (devi alzarti anche di notte);
  • Debolezza, affaticamento, scarsa capacità di lavorare;
  • Intorpidimento delle punte delle dita, prurito della pelle;
  • Possibile perdita di peso senza diete;
  • Un aumento della glicemia se il paziente va in laboratorio.

Avendo trovato segni di diabete mellito, non dovresti provare a ridurre rapidamente la glicemia da solo. Entro pochi minuti, questo compito può essere svolto dall'insulina somministrata, che il medico calcola e prescrive, ma il paziente deve prima prendere la sua dieta e fornire un'adeguata attività fisica (l'attività fisica prolungata può anche ridurre lo zucchero, mentre a breve termine aumenta solo).

Una dieta ricca di zuccheri comporta l'esclusione di carboidrati facilmente digeribili (glucosio) e la loro sostituzione con quelli che non richiedono insulina (fruttosio) e / o che vengono scomposti a lungo e non aumentare la glicemia (Polisaccaridi). Tuttavia, in quanto tale, non esistono alimenti che riducono lo zucchero, non esistono alimenti che lo aumentano, ad esempio:

  1. Formaggio di soia (tofu);
  2. frutti di mare;
  3. funghi;
  4. Verdure (insalata, zucca, zucchine, cavolo), verdure, frutta.

Pertanto, è possibile ridurre il livello di glucosio nel sangue a causa dell'uso di prodotti chiamati riduzione dello zucchero. Questo a volte ti permette di sopravvivere per un bel po 'senza l'uso di farmaci, in particolare l'insulina, che cambia significativamente la qualità della vita in peggio (i diabetici sanno cosa significa dipendenza da questo farmaco).

Aumento dello zucchero – quindi diabete?

L'aspetto dell'iperglicemia è spesso associato allo sviluppo del diabete mellito. Nel frattempo, ci sono altri motivi che contribuiscono all'aumento di questo indicatore biochimico:

  • TBI (lesione cerebrale traumatica – contusioni e commozione cerebrale), processi tumorali nel cervello.
  • Malattia epatica grave
  • Funzione migliorata della ghiandola tiroidea e delle ghiandole surrenali che sintetizzano gli ormoni che bloccano la capacità dell'insulina.
  • Malattie infiammatorie e neoplastiche (cancro) del pancreas.
  • Burns.
  • Amore eccessivo per i dolci.
  • Lo stress.
  • Assunzione di alcuni psicotropi, narcotici e sonniferi.
  • Condizioni dopo l'emodialisi.

Per quanto riguarda l'attività fisica, solo l'attività a breve termine ("per abitudine") sviluppa iperglicemia a breve termine. Lavoro costante possibile, esercizi ginnici aiutano solo a ridurre lo zucchero per le persone che non vogliono "sedersi" sui risultati della moderna farmacologia.

A volte può andare giù – ipoglicemia

Dopo aver superato un esame del sangue per lo zucchero, una persona è più preoccupata per il suo aumento, ma ci sono altre opzioni per l'anomalia: l'ipoglicemia.

La causa dell'ipoglicemia può essere sia una condizione patologica che un fattore umano:

  1. Calcolo errato dell'insulina e del suo sovradosaggio.
  2. La fame. Lo stato di ipoglicemia è ben noto a tutti, perché la sensazione di fame non è altro che una diminuzione della glicemia (i carboidrati non entrano – i segnali dello stomaco).
  3. Assunzione di farmaci destinati al trattamento del diabete, ma non adatti a questo paziente.
  4. Eccessiva produzione di insulina, che non ha nessun posto dove fare il suo lavoro (senza substrato di carboidrati).
  5. Un tumore chiamato insulinoma che colpisce l'apparato isolotto del pancreas e produce attivamente insulina.
  6. Disturbi metabolici congeniti, ad esempio, intolleranza al fruttosio o altri carboidrati.
  7. Danni alle cellule del fegato da sostanze tossiche.
  8. Alcune malattie dei reni, dell'intestino tenue, resezione dello stomaco.
  9. Ipoglicemia nelle donne in gravidanza, a causa dell'influenza degli ormoni della placenta e del pancreas del feto in crescita, che hanno iniziato a funzionare in modo indipendente.

Pertanto, una persona non durerà a lungo senza carboidrati, questo è un elemento necessario della nostra alimentazione ed è necessario fare i conti con esso, tuttavia solo l'insulina è in grado di ridurre lo zucchero, ma molti ormoni lo aumentano, quindi è così importante che il corpo rimanga in equilibrio.

Molti ormoni regolano i livelli di zucchero.

Per far fronte al glucosio in arrivo, il corpo ha bisogno di ormoni, il principale dei quali è il pancreas prodotto dall'insulina. Oltre all'insulina, il livello di zucchero nel sangue è regolato da ormoni controinsulari che bloccano l'azione dell'insulina e quindi riducono la sua produzione. Gli ormoni coinvolti nel mantenimento dell'equilibrio includono:

Insumed -   Trattamento di pazienti con ictus ischemico

  • Glucagone, sintetizzato dalle cellule α delle isole di Langerhans, che contribuisce ad un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue e al suo rilascio ai muscoli.
  • L'ormone dello stress cortisolo, che migliora la produzione di glucosio da parte delle cellule del fegato, che lo accumula sotto forma di glucogeno e ne inibisce la rottura nei tessuti muscolari.
  • L'adrenalina (l'ormone della paura) è una catecolamina che accelera i processi metabolici nei tessuti e aumenta la glicemia.
  • Crescita della somatotropina omonima, aumentando significativamente la concentrazione di glucosio nel siero del sangue.
  • La tiroxina e la sua forma convertibile di triiodotironina sono ormoni tiroidei.

Ovviamente, l'insulina è l'unico ormone responsabile dell'utilizzo del glucosio nel corpo, mentre il controinsulare, al contrario, ne aumenta la concentrazione.

Risposta istantanea – standard di zucchero nel sangue

Quando il cibo con carboidrati entra nel corpo, il livello di zucchero nel sangue aumenta dopo 10-15 minuti e dopo un'ora dopo un pasto, la sua concentrazione può aumentare a 10 mmol / l. Questo fenomeno si chiama "iperglicemia alimentare", che non danneggia il corpo. Con il sano funzionamento del pancreas, dopo un paio d'ore dopo aver mangiato, puoi aspettarti di nuovo un tasso di zucchero nel sangue di circa 4,2-5 mmol / L o anche una diminuzione a breve termine della concentrazione al limite inferiore della norma (5 mmol / L). In generale, per quanto riguarda il normale livello di zucchero nel sangue delle persone sane, può variare e dipende dal metodo con cui viene eseguita l'analisi:

  1. 3,3 mmol / L – 5,5 mmol / L – nel sangue intero, nel siero (plasma) da 3,5 mmol / L a 6,1 mmol / L – analisi dell'ortotoluidina;
  2. 3,1 – 5,2 mmol / L – dosaggio enzimatico di glucosio ossidasi.

Gli indicatori dei valori normali cambiano anche con l'età, tuttavia, solo fino a 15 anni, e quindi diventano identici ai parametri "adulti":

  • In un bambino che ha appena informato il mondo del suo aspetto al primo grido, il livello di glucosio nel sangue coincide completamente con quello materno;
  • Nelle prime ore dopo la nascita, lo zucchero nel plasma del bambino diminuisce e il secondo giorno è di circa 2,5 mmol / l;
  • Entro la fine della prima settimana di vita, la concentrazione di zucchero aumenta, ma a livello adulto è stabilita solo all'età di 15 anni.

Un aumento della glicemia dopo 50 o 70 anni non può essere considerato una norma di età; la comparsa di un segno simile a qualsiasi età indica lo sviluppo del diabete mellito non insulino-dipendente (tipo 2).

E poi è intervenuta la gravidanza …

Le norme sulla glicemia non differiscono per genere, anche se alcuni autori ritengono che le donne abbiano maggiori probabilità di sviluppare il diabete rispetto agli uomini. Forse, per la maggior parte, questo è dovuto alla nascita di bambini con un grande peso corporeo o al diabete gestazionale, che per qualche altro anno può trasformarsi in uno reale.

La causa fisiologica del basso livello di zucchero nelle donne in gravidanza è l'esposizione agli ormoni del pancreas del feto, che ha iniziato a sintetizzare la propria insulina e quindi a inibirne la produzione da parte della ghiandola madre. Inoltre, nel decifrare i test nelle donne in gravidanza, si dovrebbe tenere presente il fatto che questo stato fisiologico rivela spesso una forma latente di diabete, la cui presenza la donna non sapeva nemmeno. Per chiarire la diagnosi in tali casi, viene prescritto un test di tolleranza al glucosio (TSH) o un test di carico, in cui la dinamica dei cambiamenti della glicemia si riflette nella curva dello zucchero (glicemico), che viene decrittografata calcolando vari coefficienti.

Domani per analisi

Per non dover visitare più volte il laboratorio, preoccuparsi invano, avendo ricevuto dati inesatti, è necessario per la prima volta prepararsi bene allo studio soddisfacendo requisiti molto semplici:

Domanda interessante per i pazienti: è meglio donare sangue da un dito o da una vena? Alcune persone hanno il panico paura di attaccare un dito, anche se le iniezioni endovenose sono meravigliose. Naturalmente, è improbabile che un rigoroso assistente di laboratorio prenda in considerazione tali "capricci", motivandoli con analisi diverse, ma a volte riescono comunque a raggiungere quello che vogliono. In questo caso, si dovrebbe tenere presente la differenza tra questi test, che consiste nel fatto che il sangue viene centrifugato da una vena e il siero viene analizzato, la norma sullo zucchero è leggermente superiore (3,5 – 6,1 mmol / l). Per il sangue capillare, sono (3,3 – 5,5 mmol / L), ma in generale ogni metodo ha il suo intervallo di valori normali, che di solito sono indicati nel modulo di risposta in modo che il paziente non si confonda.

Insumed -   Lo zucchero urinario negli uomini è la norma e le tolleranze

Cosa significa la curva dello zucchero?

Viene eseguito un esame del sangue per lo zucchero con un carico al fine di identificare i disturbi metabolici nascosti nel corpo. L'essenza del test è determinare il livello di zucchero nel sangue dopo aver assunto 75 grammi di glucosio sciolto in un bicchiere di acqua calda. Pertanto, al mattino a stomaco vuoto, il paziente dona sangue da una vena, dove il livello di glucosio viene assunto come iniziale, quindi beve una "bevanda" estremamente dolce e inizia a donare sangue.

Si ritiene che due ore dopo l'esercizio il livello di zucchero nel sangue non dovrebbe superare 6,7 mmol / L. In alcuni casi, il sangue viene prelevato ogni ora o anche mezz'ora per non perdere il picco del rialzo della curva. Se la concentrazione dopo 2-2,5 ore supera 7,0 mmol / L, si parla di una ridotta tolleranza al glucosio, un aumento del livello superiore a 11,0 mmol / L provoca sospetto diabete. La decodifica della curva glicemica viene effettuata calcolando vari coefficienti. In pazienti sani, il coefficiente post-glicemico di Rafalsky è compreso tra 0,9 e 1,04.

Quando si esegue il test di caricamento del glucosio, si osserva un forte aumento della curva dello zucchero e quindi la sua lenta discesa alla concentrazione iniziale, in varie condizioni:

  • Diabete mellito latente, che procede senza sintomi, che, oltre alla gravidanza, si manifesta bene sotto l'influenza di forte stress psicoemotivo, traumi fisici, intossicazione di vario genere;
  • Iperfunzioni della ghiandola pituitaria (lobo anteriore);
  • Intensa funzione tiroidea;
  • Danno al tessuto nervoso del cervello;
  • Disturbi del sistema nervoso autonomo;
  • Processi infettivi e infiammatori nel corpo di qualsiasi localizzazione;
  • Tossicosi delle donne in gravidanza;
  • Infiammazione (acuta e cronica) del pancreas (pancreatite).

Un test di tolleranza al glucosio ha ancora più avvertimenti di un semplice test di zucchero nel sangue. Ecco un breve riassunto di ciò che non puoi fare prima della ricerca:

  1. Per 12-14 ore, non bere caffè, bevande alcoliche, riporre le sigarette per dopo.
  2. Alla vigilia di comportarsi con calma, evitando conflitti e situazioni stressanti, sforzo fisico e procedure terapeutiche.
  3. Escludere l'uso di alcuni farmaci che possono influenzare il risultato: ormoni, diuretici, droghe psicotrope.
  4. Non donare sangue durante le mestruazioni.

In generale, è meglio verificare con il medico le restrizioni, poiché possono essercene molte altre.

Altri materiali biologici per la ricerca

Oltre al sangue intero che il paziente vede, plasma e siero ottenuti in laboratorio mediante centrifugazione, il materiale di studio può essere fluido cerebrospinale (liquido cerebrospinale) o urina. La preparazione per l'analisi è la stessa di un normale esame del sangue per lo zucchero, tuttavia, informano sulle singole sfumature del paziente prima dello studio.

Il paziente non può passare il liquido cerebrospinale in modo indipendente; viene rimosso dalla puntura lombare e questa procedura non è semplice. Il paziente è in grado di raccogliere l'urina da solo, per questo è necessario ricordare il test imminente per 24 ore, poiché l'urina viene raccolta in 0,2 ore (la sua quantità totale è importante). Un valore normale di glucosio nelle urine quotidiane è considerato un indicatore inferiore a 150 g / giorno (inferiore a XNUMX mg / l).

Si può prevedere un'aumentata concentrazione di zucchero nelle urine se:

  • Diabete mellito ovviamente;
  • Glucosuria renale;
  • Danni ai reni da sostanze tossiche;
  • Glucosuria in donne in gravidanza.

L'analisi del liquido cerebrospinale o dell'urina per determinare i carboidrati non appartiene a quelle comuni come, diciamo, sangue da un dito, quindi, tali studi sono spesso ricorsi a seconda delle necessità.

In conclusione, vorrei ricordare ai pazienti che il metabolismo dei carboidrati è direttamente correlato alla deposizione di riserve di grasso e influisce notevolmente sull'aumento del peso corporeo, che a sua volta può contribuire allo sviluppo del diabete se risulta eccessivo. Nel corpo, tutto è complesso e interconnesso, mentre ogni indicatore ha una sua specifica importanza e significato, incluso lo zucchero nel sangue, quindi non dovresti ignorare tale analisi. Sa dire molto.

Diabetus Italia