Farmaci tradizionali per neuropatia diabetica e metodi adiuvanti

Le principali direzioni della terapia sono l'impatto sulla causa principale della polineuropatia nel diabete mellito – glicemia alta. Si raccomanda inoltre di eliminare i fattori di rischio: fumo, alcolismo, colesterolo alto, pressione alta.

La riduzione della glicemia può essere realizzata con una dieta povera di carboidrati semplici, terapia insulinica e pillole per normalizzare il metabolismo dei carboidrati. Il regime di somministrazione di insulina intensificato, che utilizza una combinazione di farmaci a lunga e breve durata d'azione, aiuta a ridurre la probabilità di polineuropatia di quasi il 60% rispetto alla somministrazione tradizionale.

Nel diabete di tipo 2, Siofor, Glucophage, Diabeton e Pioglar danno una buona efficacia. Se si utilizzano compresse non è possibile compensare la glicemia alta, quindi l'insulina deve essere collegata al trattamento. È importante che il livello di emoglobina glicata dalle prime fasi del diabete non aumenti oltre il 7%.

Tale correzione nella maggior parte dei casi riduce il dolore, migliora le condizioni generali dei pazienti e le caratteristiche funzionali delle fibre nervose.

Il metabolismo alterato nel diabete è accompagnato da un aumento del livello di formazione di radicali liberi con ridotta attività antiossidante dei propri sistemi. Ciò si manifesta con la distruzione delle fibre nervose e il rivestimento interno dei vasi sanguigni.

I farmaci a base di acido alfa-lipoico interferiscono con il deterioramento della nutrizione nervosa, che riduce sia i disturbi del paziente che il dolore e il bruciore alle gambe e aiuta ad aumentare la sensibilità in base all'elettroneuromiografia.

I farmaci più comuni a base di acido tioctico sono Espa-Lipon, Berlition e Tiogamma. Il loro uso è giustificato per:

  • prevenzione della glicazione dell'emoglobina e della carenza di ossigeno nei tessuti;
  • migliorare la funzione cerebrale;
  • ripristino della circolazione sanguigna negli arti inferiori.

Il vantaggio dell'acido alfa-lipoico è: buona tolleranza, miglioramento della qualità della vita dei diabetici, indicatori del metabolismo dei carboidrati, riduzione delle manifestazioni di epatosi grassa. Le prime manifestazioni dell'effetto terapeutico si verificano dopo un mese di utilizzo. La tariffa minima è di tre mesi. Dopo un mese o tre, il corso dovrebbe essere ripetuto.

L'introduzione di preparati vitaminici aiuta a:

  • migliorare la trasmissione degli impulsi tra le cellule nervose e dai nervi ai muscoli;
  • rallentare la distruzione dei neuroni e la connessione delle proteine ​​con il glucosio;
  • attivare enzimi che regolano il metabolismo di proteine ​​e grassi;
  • assicurare la formazione di neurotrasmettitori (serotonina, noradrenalina, dopamina);
  • metabolizzare il glucosio dai neuroni;
  • stimolare la formazione del sangue;
  • ripristinare la guaina mielinica;
  • ridurre il dolore.

Di solito, le iniezioni di "Neurobion" o "Milgamma" vengono utilizzate prima per due settimane, quindi passano alle compresse per almeno un mese. Per un anno, ai diabetici vengono prescritti da 2 a 4 di questi corsi.

Nel diabete, gli antidolorifici convenzionali e i farmaci antinfiammatori non steroidei sono risultati inefficaci.

Gli analgesici di prima linea includono antidepressivi "Amitriptilina", "Venlafaxina", rilassanti muscolari e anticonvulsivanti "Gabalin", "Lyric". Gli antidepressivi inibiscono il ricupero della noradrenalina, che riduce il bruciore e il dolore lancinante. Nella depressione, l'effetto analgesico è più forte.

Insumed -   Contagocce per la revisione dei farmaci per il diabete mellito di tipo 2, controindicazioni

I miorilassanti sono prescritti principalmente in presenza di spasmo muscolare. Per la neuropatia vengono utilizzati Sirdalud, Baclofen e Midokalm. Migliorano il flusso sanguigno nei muscoli, alleviano il dolore alle gambe e alla schiena e prevengono i disturbi ischemici riducendo il flusso sanguigno.

L'effetto anticonvulsivante è espresso nel complesso di magnesio e vitamina B6, ma Gabalin ha mostrato la massima efficacia. Migliora il sonno dei pazienti, le condizioni mentali e fisiche riducono il dolore.

Con insufficiente efficacia dei fondi dati, ai pazienti vengono raccomandati forti antidolorifici "Nalbufin", "Tramadol". Un'alternativa a loro può essere analgesici, che riducono l'intensità del dolore anche a livello del cervello, ma non creano dipendenza. Uno dei rappresentanti – "Katadolon", contribuisce alla normalizzazione del sonno, al background emotivo, migliora l'attività del paziente.

Fisioterapia per neuropatia diabetica

Non farmaci per gli arti inferiori:

  • massaggio. Viene utilizzato principalmente sotto forma di segmentario (sulla regione lombare) o di agopuntura in punti biologicamente attivi. Le procedure locali sono prescritte solo con la pelle invariata dei piedi. Con la minaccia di sviluppare un'ulcera diabetica, lo sfregamento della pelle è strettamente controindicato. Molto spesso, le procedure sono raccomandate per la prevenzione o nelle prime fasi;
  • fisioterapia. Utilizzare l'introduzione di magnesio o novocaina per alleviare il dolore mediante elettroforesi, nonché magneto e terapia laser, stimolazione nervosa. Il miglioramento della saturazione di ossigeno dei tessuti può essere ottenuto utilizzando sessioni di ossigenazione iperbarica. Alcuni pazienti rispondono bene all'agopuntura.

Maggiori informazioni nel nostro articolo sul trattamento della neuropatia diabetica.

Trattamento di neuropatia diabetica

Le principali direzioni della terapia sono l'impatto sulla causa principale della polineuropatia nel diabete mellito – glicemia alta. Si raccomanda inoltre di eliminare i fattori di rischio per la progressione dei disturbi neurologici: fumo, alcolismo, colesterolo alto, pressione alta.

Gli antiossidanti, le vitamine e gli agenti per migliorare il metabolismo dei tessuti hanno una buona efficacia. Il dolore neuropatico può essere alleviato con i farmaci neurotropici. Nelle prime fasi e per la prevenzione, viene utilizzata la fisioterapia.

Ed ecco di più sulla neuropatia diabetica degli arti inferiori.

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Farmaci per la compensazione del diabete

L'aumento del contenuto di zucchero innesca un'intera catena di reazioni patologiche. Contribuiscono a danneggiare le fibre nervose a quasi tutti i livelli. Pertanto, la base di tutte le misure terapeutiche è di ridurre i livelli di glucosio.

Insumed -   Trattamento del diabete yoga

Questo può essere realizzato con una dieta povera di carboidrati semplici, terapia insulinica e pillole per normalizzare il metabolismo dei carboidrati. Il regime di somministrazione di insulina intensificato, che utilizza una combinazione di farmaci a lunga e breve durata d'azione, aiuta a ridurre la probabilità di polineuropatia di quasi il 60% rispetto alla somministrazione tradizionale.

Nel diabete di tipo 2, Siofor, Glucophage, Diabeton e Pioglar hanno mostrato una buona efficacia. Se si utilizzano compresse non è possibile compensare la glicemia alta, quindi l'insulina deve essere collegata al trattamento.

È importante che il livello di emoglobina glicata dalle prime fasi del diabete non superi il 7%. Tale correzione nella maggior parte dei casi riduce il dolore, migliora le condizioni generali dei pazienti e le caratteristiche funzionali delle fibre nervose.

Acido tioctico

Il metabolismo alterato nel diabete è accompagnato da un aumento del livello di formazione di radicali liberi con un livello ridotto di attività antiossidante dei propri sistemi. Ciò si manifesta con la distruzione delle fibre nervose e il rivestimento interno dei vasi sanguigni.

I farmaci a base di acido alfa-lipoico interferiscono con il deterioramento della nutrizione nervosa, che riduce sia i disturbi del paziente che il dolore e il bruciore alle gambe e aiuta ad aumentare la sensibilità in base all'elettroneuromiografia.

I farmaci più comuni a base di acido tioctico sono: Espa-Lipon, Berlition, Thiogamma. Il loro uso è giustificato per:

  • prevenzione della glicazione dell'emoglobina e della carenza di ossigeno nei tessuti;
  • migliorare la funzione cerebrale;
  • ripristino della circolazione sanguigna negli arti inferiori.

Le prime manifestazioni dell'effetto terapeutico si verificano dopo un mese di utilizzo. La tariffa minima è di tre mesi. Dopo un mese o tre, è necessario ripetere l'introduzione dell'acido tioctico.

Vitamine

La carenza di vitamina si trova nella maggior parte dei casi nei pazienti diabetici, il che rende le fibre nervose più vulnerabili ai disturbi metabolici. L'introduzione di preparati vitaminici aiuta a:

  • migliorare la trasmissione degli impulsi tra le cellule nervose e dai nervi ai muscoli;
  • rallentare la distruzione dei neuroni e la connessione delle proteine ​​con il glucosio;
  • attivare enzimi che regolano il metabolismo di proteine ​​e grassi;
  • assicurare la formazione di neurotrasmettitori (serotonina, noradrenalina, dopamina);
  • metabolizzare il glucosio dai neuroni;
  • stimolare la formazione del sangue;
  • ripristinare la guaina mielinica;
  • ridurre il dolore.
Insumed -   Trattamento del diabete salino

È dimostrato che la somministrazione isolata di vitamine è meno efficace dell'uso di farmaci complessi. Di solito, le iniezioni di "Neurobion" o "Milgamma" vengono utilizzate prima per due settimane, quindi passano alle compresse per almeno un mese. Per un anno, ai diabetici vengono prescritti da 2 a 4 di questi corsi.

Pillole neurotrope per eliminare il dolore

Il dolore intollerabile e costante con la neuropatia disturba in modo significativo il benessere dei pazienti e la sua eliminazione aiuta a normalizzare il funzionamento dell'intero sistema nervoso. È stato scoperto che gli antidolorifici convenzionali e i farmaci antinfiammatori non steroidei sono inefficaci.

Gli analgesici di prima linea includono gli antidepressivi Amitriptilina, Venlafaxina, miorilassanti e anticonvulsivanti "Gabalin", "Lyric". Gli antidepressivi inibiscono il ricupero della noradrenalina, che riduce il bruciore e il dolore lancinante.

È dimostrato che un tale effetto si manifesta in ogni caso, ma con la depressione l'effetto analgesico è più forte.

I miorilassanti sono prescritti principalmente in presenza di spasmo muscolare. Per la neuropatia vengono utilizzati Sirdalud, Baclofen e Midokalm. Migliorano il flusso sanguigno nei muscoli, alleviano il dolore alle gambe e alla schiena e prevengono i disturbi ischemici riducendo il flusso sanguigno.

L'effetto anticonvulsivante è espresso nel complesso di magnesio e vitamina B6, ma Gabalin ha mostrato la massima efficacia. Migliora il sonno dei pazienti, le condizioni mentali e fisiche, riduce il dolore.

Con insufficiente efficacia dei fondi dati, ai pazienti vengono raccomandati forti antidolorifici "Nalbufin", "Tramadol".

Un'alternativa a loro può essere analgesici, che riducono l'intensità del dolore anche a livello del cervello, ma non creano dipendenza. Uno dei rappresentanti – "Katadolon" aiuta a normalizzare il sonno, lo sfondo emotivo, migliorare l'attività del paziente.

Non medicinali per gli arti inferiori

Il trattamento della polineuropatia diabetica è un processo lungo e non sempre efficace. Pertanto, è integrato da fattori fisici di influenza.

massaggio

Viene utilizzato principalmente sotto forma di segmentario (sulla regione lombare) o di agopuntura in punti biologicamente attivi. Le procedure locali sono prescritte solo con la pelle invariata dei piedi. Con la minaccia di sviluppare un'ulcera diabetica, lo sfregamento della pelle è strettamente controindicato. Molto spesso, le procedure sono raccomandate per la prevenzione o nelle primissime fasi dello sviluppo della neuropatia diabetica.

fisioterapia

Utilizzare l'introduzione di magnesio o novocaina per alleviare il dolore mediante elettroforesi, nonché magneto e terapia laser, stimolazione nervosa. Il miglioramento della saturazione di ossigeno dei tessuti può essere ottenuto utilizzando sessioni di ossigenazione iperbarica. Alcuni pazienti rispondono bene all'agopuntura.

E qui c'è di più sul piede diabetico.

La polineuropatia diabetica si verifica e progredisce sullo sfondo di livelli di glucosio cronicamente elevati. Pertanto, per il suo trattamento, è importante normalizzare i principali indicatori del metabolismo dei carboidrati. Per migliorare la conduzione neuromuscolare e aumentare la sensibilità, vengono utilizzati vitamine del gruppo B e acido tioctico, massaggi e fisioterapia. È possibile alleviare il dolore con l'aiuto di antidepressivi, anticonvulsivanti.

Video utili

Guarda il video sul trattamento della neuropatia diabetica:

Diabetus Italia