dolce; malattia – cause, sintomi, prevenzione del diabete

Parliamo dei meccanismi di sviluppo, sintomi, criteri per la diagnosi, il trattamento e la prevenzione della malattia.

All'inizio del 20 ° secolo, una persona media consumava 1 kg di zucchero all'anno. Nel 2010, questa cifra era di 90 kg. Tuttavia, il numero di persone che non tollerano e non assorbono il glucosio sta crescendo in tutto il mondo; il diabete è la manifestazione più estrema di questo. Nel 2006, l'OMS ha invitato tutti i paesi a unirsi nella lotta contro la malattia. In Russia nel 2014 sono stati registrati oltre 4 milioni di pazienti con diabete, ma gli endocrinologi ritengono che ce ne siano molti di più, poiché la malattia impiega molto tempo in forma latente.

Cos'è il diabete

Il diabete mellito è una malattia cronica del sistema endocrino in cui il glucosio non penetra nelle cellule del corpo. Nel diabete si osserva una situazione paradossale: la concentrazione di glucosio nel sangue è elevata (nei casi più gravi raggiunge i 20-30 mmol / l, con una norma di 6 mmol / l), ma i tessuti del corpo sono in uno stato di fame di carboidrati.

Le ragioni di questo disturbo metabolico sono diverse. Il diabete mellito si verifica con una sintesi insufficiente di insulina intrinseca causata da un danno alle cellule endocrine del pancreas. La DM si sviluppa con una concentrazione sufficiente di insulina nel sangue, ma l'immunità delle cellule del corpo a causa di alterati recettori del glucosio e dell'insulina. Forse una combinazione di entrambi.

Come viene assorbito il glucosio in una persona sana

L'assorbimento del glucosio nel sangue provoca il rilascio di insulina da parte delle cellule del pancreas. Questo ormone svolge molte funzioni, ma il principale è l'attivazione delle proteine ​​trasportatrici del glucosio sulla membrana cellulare, a causa della quale lo zucchero entra nelle cellule e la concentrazione di glucosio nel sangue diminuisce.

Cosa succede con il diabete

Nel diabete, il glucosio non può passare attraverso la membrana cellulare, non importa quanto sia nel sangue. Essendo in condizioni di carenza di energia, le cellule sono costrette a utilizzare i prodotti di decomposizione di grassi e proteine ​​come fonte di energia. La malattia è spesso chiamata "fame in mezzo all'abbondanza". Quali sono le ragioni?

  • Una bassa concentrazione di insulina nel sangue causata da una diminuzione della sua sintesi da parte delle cellule pancreatiche è il diabete di tipo I.
  • La resistenza all'insulina dei trasportatori di glucosio e dei recettori cellulari con concentrazioni ormonali normali o persino elevate (la cosiddetta insulino-resistenza) è il diabete di tipo II.
Insumed -   E quali deliziose ricette di zucca sono per i diabetici

Diabete di tipo I e di tipo II: in che modo differiscono

provaDM I (insulino-dipendente)CD II (non insulino indipendente)
Frequenza dell'evento10-25%75-90%
Età dei pazientiBambini e adulti fino a 30-40 anniAdulti oltre i 30 anni
Sesso del pazientePer lo più uominiPrincipalmente donne
Massa di pazientiNormale o bassoNella maggior parte dei casi, significativamente più alto del normale.
Sensibilità all'insulinanormaleridotto
Insorgenza della malattiaAcuto, con un rapido aumento dei sintomiCorrente latente progressivamente caratteristica
Anticorpi per insulina e cellule pancreaticheC'èNo
Concentrazione di insulinaSempre al di sotto del normaleNella fase iniziale della malattia – normale o alta, mentre la malattia progredisce, diminuisce.
Metodi di trattamentoSomministrazione permanente dell'insulinaAssunzione di medicinali che riducono la glicemia. Terapia dietetica. Nei casi più gravi, l'introduzione di insulina.

Esistono altri tipi di diabete?

Il diabete di tipo I e di tipo II sono i più comuni nella popolazione. Tuttavia, nell'ultimo decennio, gli endocrinologi hanno identificato molti altri tipi di malattia. Il più significativo di loro:

  • LADA (diabete autoimmune latente degli adulti). Diabete autoimmune latente negli adulti. Spesso chiamato diabete di tipo 1,5. Procede sotto le sembianze del diabete di tipo 2, che spesso porta a una diagnosi e un trattamento errati, ma secondo il meccanismo di sviluppo è simile al diabete I. Di norma, i pazienti, a differenza del diabete II, hanno un peso corporeo normale. Si verifica all'età di 30-60 anni. Il trattamento prevede iniezioni di insulina.
  • MODY (diabete ad esordio di maturità dei giovani). Rappresenta il diabete di tipo adulto nei giovani. In questa forma di malattia, c'è una mutazione nel DNA delle cellule beta del pancreas. La malattia è ereditaria e si manifesta durante l'infanzia. Corso tipicamente mite. I pazienti hanno bisogno di terapia insulinica.

Sintomi del diabete o come capire che c'è troppo glucosio nel sangue?

Le manifestazioni del diabete spesso non vengono prese sul serio, collegandole a stress, affaticamento, età. Assicurati di consultare un medico se hai i seguenti sintomi:

  • Secchezza delle fauci, sete costante, assunzione di acqua di oltre 3 litri al giorno.
  • Minzione abbondante e frequente (poliuria), andare in bagno di notte (nicturia).
  • Prurito della pelle e delle mucose.
  • Lesioni cutanee pustolose, foruncolosi.
  • Appetito aumentato.
  • Perdita di peso irragionevole.
  • Debolezza, sonnolenza.

Il glucosio è la nutrizione per il cervello. Perché è male se la sua concentrazione nel sangue è alta?

Qualsiasi sostanza ad altissima concentrazione diventa veleno. Questo è vero per il glucosio. Prima di tutto, i vasi soffrono di iperglicemia. Legandosi alle proteine ​​delle membrane cellulari dell'endotelio vascolare, lo zucchero viola la loro funzione. La conseguenza di ciò è la sconfitta dei capillari di tutto l'organismo. Di conseguenza, sviluppa:

  • retinopatia: danno alla retina, che minaccia la riduzione della vista e della cecità;
  • nefropatia – interruzione dei capillari glomerulari renali, che porta alla progressione dell'ipertensione arteriosa e allo sviluppo di insufficienza renale;
  • microangiopatia dei vasi delle gambe – sviluppo di zoppia, nei casi più gravi, cancrena;
  • polineuropatia – danno alle terminazioni nervose degli arti superiori e inferiori, manifestato da una violazione della sensibilità e del dolore cronico.
Insumed -   Operazioni accettabili per il diabete, possibili complicanze e rischi

Inoltre, il diabete peggiora il decorso e la prognosi dell'ipertensione arteriosa e dell'aterosclerosi legata all'età.

Come viene fatta la diagnosi?

Se ti trovi con i sintomi del diabete, allora devi determinare il livello di glucosio a digiuno. Si consiglia di farlo in laboratorio, poiché la determinazione con un glucometro portatile portatile è irta di grossi errori.

Un test dello zucchero ha mostrato un valore più alto del normale o con una normale concentrazione di glucosio, i sintomi del diabete persistono: è importante consultare un endocrinologo e sottoporsi a un esame completo del metabolismo dei carboidrati. Saranno richiesti i seguenti test:

  1. Zucchero nel sangue a digiuno: indica la presenza di iperglicemia.
  2. Determinazione della tolleranza al glucosio (la cosiddetta curva dello zucchero): valuta la risposta del corpo al carico di zucchero.
  3. Analisi dell'emoglobina glicata: consente di stimare la concentrazione media di glucosio nel sangue negli ultimi 3 mesi. Questo test è anche un indicatore dell'efficacia del trattamento del diabete.
  4. Determinazione della concentrazione di insulina e C-peptide (precursore dell'insulina): è necessario un test per determinare il tipo di diabete.
  5. Un esame del sangue per la presenza di anticorpi specifici per insulina e cellule pancreatiche è la conferma del diabete di tipo I.

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Marcatori del diabete:

  • concentrazione di glucosio venoso a digiuno di 7 mmol / L e superiore;
  • 2 ore dopo lo caricamento di zucchero 11 mmol / le superiore;
  • determinazione casuale di 11 mmol / le superiore;
  • livello di emoglobina glicata del 6,5% o più.

La glicemia a digiuno nel sangue venoso nell'intervallo 6,1–7 mmol / L e un livello di emoglobina glicata del 5,7–6,1% suggeriscono la presenza di prediabete. Questa condizione si manifesta sia con un aumento della concentrazione di zucchero a digiuno (e il suo contenuto normale dopo aver mangiato), sia con una violazione della tolleranza al glucosio – 7,8-11 mmol / l 2 ore dopo il caricamento dello zucchero. Il prediabete è reversibile, al fine di tornare ai livelli normali, è necessario ridurre il peso corporeo e seguire la dieta prescritta dal medico.

Insumed -   Qual è la norma dello zucchero nel sangue

Come viene trattato il diabete?

Sfortunatamente, il diabete è incurabile nell'attuale fase di sviluppo della medicina. L'obiettivo principale della terapia del diabete è raggiungere un livello di glucosio nel sangue normale e stabile, che previene lo sviluppo di complicanze.

Nel diabete di tipo I, il pancreas non sintetizza l'insulina, pertanto l'unico modo per garantire l'assorbimento del glucosio da parte delle cellule è l'iniezione permanente dell'ormone, ottenuta mediante metodi biotecnologici. Il componente principale del successo della compensazione della malattia è la formazione del paziente nell'autocontrollo regolare e nel calcolo accurato della dose richiesta di insulina. Non ci sono restrizioni dietetiche rigorose.

Il diabete mellito di tipo II è una patologia multifattoriale. Lo sviluppo della malattia è il risultato dell'azione simultanea di varie cause. Tra questi: sovrappeso, alto contenuto di carboidrati, uno stile di vita sedentario, una predisposizione ereditaria. Non si può influenzare la genetica di un organismo, ma un cambiamento di uno stile di vita è nel potere di qualsiasi persona. Le raccomandazioni del primo medico per il diabete di tipo II:

  • Perdita di peso
  • Dieta. La priorità è l'eliminazione dei carboidrati digeribili veloci, dando un grande carico sul pancreas.
  • Attività fisica regolare e fattibile.

Con un'insufficiente correzione dei livelli di glucosio, vengono prescritti farmaci che riducono la glicemia.

Cosa fare per non ammalarsi?

Diabete mellito di tipo II – una malattia per la quale l'efficacia della prevenzione è stata a lungo dimostrata. In cosa consiste? È tutto semplice:

  • Controllo del peso. È stato dimostrato che una riduzione del grasso corporeo, in particolare del grasso viscerale in vita del 5-10%, riduce l'insulino-resistenza e i livelli di glucosio nel sangue.
  • Rispetto della dieta. L'obiettivo principale è quello di escludere i carboidrati facilmente digeribili dalla dieta, che aumentano notevolmente i livelli di zucchero nel sangue e stimolano la produzione di insulina. Negli ultimi anni, una dieta a basso contenuto di carboidrati, basata su una forte riduzione della percentuale di carboidrati nella dieta con un aumento del contenuto di grassi, ha guadagnato grande popolarità (confermata da studi clinici).
  • Attività fisica. Oltre ad aiutare a ridurre il peso, l'attività fisica facilita il flusso di glucosio nei muscoli, riducendo così la sua concentrazione nel sangue.

Il diabete mellito è incurabile, ma la corretta selezione della terapia, l'autocontrollo e i cambiamenti nello stile di vita possono ottenere un risarcimento per la malattia ed evitare lo sviluppo di complicanze. Pertanto, è importante non perdere i primi sintomi della malattia e sottoporsi a un esame completo in tempo.

Anastasia Khomyakova, dottore del laboratorio diagnostico

Diabetus Italia