Ipoglicemia come riconoscere nel tempo e cosa fare

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Mani affamate, sudate e tremanti. Assicurati di consultare un medico se si verificano tali sintomi. Possono indicare un livello di zucchero patologicamente basso: l'ipoglicemia, che può provocare un coma. Come riconoscere i sintomi dell'ipoglicemia nel tempo e cosa fare per evitare complicazioni?

Che cos'è l'ipoglicemia?

La principale fonte di energia per il corpo è il glucosio. È formato dalla scomposizione dei carboidrati e quindi assorbito nell'intestino nel sangue, che trasporta il glucosio nelle cellule. Si è evoluto in modo tale che il livello di glucosio nel sangue sia mantenuto a 3,3 mmol / litro o più. Questo è vitale per fornire energia ai tessuti. Se, per una ragione o per l'altra, il livello di glucosio scende al di sotto di 3,3 mmol / litro, allora stiamo parlando di ipoglicemia, che porta alla sindrome ipoglicemizzante. Questo è un complesso di sintomi che si sviluppa a causa di uno squilibrio nel sistema di mantenimento dei normali livelli di glucosio nel plasma.

È interessante notare che l'ipoglicemia relativa è già pronunciata a un livello di zucchero di 3,9 mmol / litro [1]. Già a questa concentrazione, il corpo entra in una modalità di controregolazione: meccanismi protettivi contro un ulteriore calo dei livelli di glucosio. In questo caso, c'è una diminuzione della secrezione dell'insulina ormonale, nonché un aumento del livello di ormoni che aumentano la glicemia. Questi sono glucagone, adrenalina, ormone della crescita e cortisolo.

Cause di ipoglicemia nelle persone sane

Si noti che una persona sana non sperimenta quasi mai ipoglicemia. Ciò è possibile solo con tre condizioni fisiologiche: gravidanza, sforzo fisico prolungato e intenso e fame prolungata.

Durante la gravidanza, l'ipoglicemia è causata dal fatto che parte dei nutrienti della madre è necessaria per lo sviluppo del bambino, il che riduce il livello di glucosio nel sangue. D'altra parte, è stato scoperto che durante il primo trimestre di gravidanza, una donna aumenta la sensibilità all'insulina. A questo proposito, in uno studio, è stato chiaramente dimostrato che l'incidenza di ipoglicemia nel primo trimestre di gravidanza aumenta di 3 volte, rispetto al periodo precedente al concepimento. Ciò è particolarmente vero per le donne in gravidanza con diabete mellito di tipo 2 [XNUMX].

Insumed -   Cause del diabete di tipo 1

Durante lo sforzo fisico, i muscoli si nutrono principalmente di glucosio nel sangue, quindi arriva la svolta del glicogeno, il polisaccaride, che funge da principale carboidrato di riserva nel fegato. Quando vengono consumate anche riserve di glicogeno, in tale situazione il corpo inizia a sperimentare una mancanza di glucosio.

Ipoglicemia nel diabete e altre malattie

Come accennato in precedenza, nelle persone sane, uno stato ipoglicemico si verifica estremamente raramente. Molto spesso, si osservano livelli di zucchero patologicamente bassi nei pazienti con diabete mellito con un sovradosaggio di insulina o compresse ipolipemizzanti. Ecco le principali cause di ipoglicemia nei pazienti con diabete mellito:

  • Un sovradosaggio di insulina e suoi analoghi. Inoltre, tale sovradosaggio può essere conscio o inconscio.
  • Sovradosaggio (conscio o inconscio) di farmaci ipoglicemizzanti.
  • Assunzione di cibo inadeguata o saltare l'assunzione di cibo nel corso della terapia ipolipemizzante.
  • Attività fisica sullo sfondo della terapia ipolipemizzante senza assunzione aggiuntiva di carboidrati.
  • Ricezione di bevande alcoliche.
  • Terapia ipoglicemizzante permanente nello sviluppo di insufficienza renale o epatica.

Il meccanismo di sviluppo dell'ipoglicemia nell'abuso di bevande alcoliche è indissolubilmente legato alle caratteristiche del metabolismo nel fegato. Il fatto è che con lo sforzo fisico o la fame prolungata, la gluconeogenesi viene attivata nel corpo – la via metabolica in cui si forma il glucosio. Questo è un "cuscino di sicurezza" che è stato sviluppato in modo evolutivo e viene utilizzato per carenza di nutrienti, in particolare carboidrati. Per la formazione di glucosio, è necessaria la sostanza NAD, che viene consumata durante il metabolismo dell'alcol nel fegato. Per questo motivo, a causa della mancanza di sostanza, il NAD durante l'intossicazione da alcol inibisce la gluconeogenesi, che con digiuno prolungato, diabete mellito e notevole sforzo fisico può essere fondamentale.

Ipoglicemia indotta da farmaci

Oltre all'insulina, altri farmaci possono anche causare ipoglicemia, che in un modo o nell'altro influiscono su varie parti del metabolismo dei carboidrati. Tali farmaci includono salicilati (ad esempio aspirina), antidepressivi, antistaminici, beta-bloccanti e alcuni farmaci antinfiammatori.

Tipi di ipoglicemia

Si distinguono più di 50 diversi tipi di ipoglicemia, a seconda di un particolare parametro [3]. Tuttavia, in base al momento dell'apparizione, si distinguono due forme principali di questo stato:

  • Ipoglicemia che si verifica a stomaco vuoto (digiuno o digiuno). Questo è un basso livello di zucchero che si verifica a stomaco vuoto.
  • Ipoglicemia postprandiale: si verifica 2-4 ore dopo un pasto.

L'ipoglicemia a digiuno è causata dalle seguenti malattie e condizioni:

  • L'iperinsulinismo è una maggiore secrezione dell'ormone insulina. Questa condizione è nota in malattie come l'insulinoma o l'iperplasia dell'apparato insulare del pancreas.
  • Ipoglicemia tossica dovuta a un sovradosaggio di insulina, alcool o sostanze come pentamidina e chinidina.
  • Insufficienza renale, epatica o cardiaca.
  • Insufficienza ormonale Ad esempio, può essere una carenza di ormone della crescita o insufficienza surrenalica.
  • Alcuni tipi di tumori del fegato e delle ghiandole surrenali.
Insumed -   Come ridurre la glicemia; Trattamento del diabete a base di erbe

L'ipoglicemia postprandiale si verifica successivamente i seguenti disturbi:

  • Sindrome ipoglicemica postprandiale (incluso idiopatica) – sviluppo di sintomi di ipoglicemia 1-2 ore dopo un pasto.
  • Violazione della motilità intestinale.
  • Carenza o difetto degli enzimi coinvolti nel metabolismo dei carboidrati. Ad esempio, può essere la galattosemia (un difetto dell'enzima che scompone il galattosio) o l'intolleranza al fruttosio.
  • La malattia di Hirt è una sindrome da insulina autoimmune. Questa è una sindrome clinica in cui lo stato di ipoglicemia è combinato con la sovrapproduzione di insulina e un alto livello di anticorpi contro l'insulina.

Sintomi di ipoglicemia

Bassi livelli di glucosio influenzano istantaneamente lo stato di numerosi organi e sistemi. Uno dei primi a rispondere alla mancanza di glucosio è il cervello, che necessita di circa 120 grammi di carboidrati al giorno per il normale funzionamento.

A seconda dei sintomi, l'ipoglicemia può essere lieve e grave. L'ipoglicemia lieve si manifesta con sudorazione, nervosismo, debolezza, palpitazioni, tremori e una forte sensazione di fame. Questo accade per il motivo che, con una diminuzione della glicemia, stimola la secrezione di adrenalina nelle ghiandole surrenali. Questo ormone aiuta a rimuovere il glucosio nel sangue dalla conservazione dei carboidrati nel fegato e nei muscoli. I sintomi dell'ipoglicemia lieve si verificano quando la glicemia è fino a 2,2 mmol / L.

Se la concentrazione di glucosio scende al di sotto di 2,2 mmol / L, si sviluppa una grave ipoglicemia, che provoca vertigini, mal di testa, linguaggio confuso, confusione, visione offuscata e perdita di coscienza (coma ipoglicemico). Questi sintomi si verificano a causa del fatto che a tali concentrazioni di zucchero nel sangue, viene interrotta la fornitura di glucosio al cervello.

Importante: insensibilità all'ipoglicemia

Di norma, i diabetici notano immediatamente i sintomi dell'ipoglicemia e in tali casi hanno sempre a portata di mano un qualche tipo di dolcezza per fermare questa condizione. Tuttavia, in alcuni casi, il paziente può manifestare insensibilità all'ipoglicemia. Ad esempio, con lo stress e l'assunzione di alcol, diminuisce la capacità di una persona di riconoscere tempestivamente i sintomi di bassi livelli di zucchero. Inoltre, l'insensibilità all'ipoglicemia può svilupparsi nelle persone con diabete per molti anni.

Il pericolo di insensibilità all'ipoglicemia è che in questo momento una persona può eseguire azioni abituali per lui, ad esempio guidare un'auto, senza sospettare che possa perdere conoscenza in pochi minuti.

Diagnosi di ipoglicemia

La diagnosi di ipoglicemia, di regola, non causa alcuna difficoltà. Per questo, viene eseguito un esame del sangue per lo zucchero. Se bassi livelli di zucchero sono associati a sintomi tipici dell'ipoglicemia, l'ipoglicemia viene determinata su questa base.

Insumed -   Perché misuriamo la glicemia

Se l'ipoglicemia si verifica più volte in una persona senza diabete, allora possono sorgere difficoltà nello stabilire la vera causa di questa condizione, poiché, come menzionato sopra, un basso livello di zucchero può innescare una serie di malattie. Pertanto, in questo caso, potrebbero essere necessari ulteriori studi.

Cosa fare con l'ipoglicemia

Se noti sintomi di ipoglicemia, la prima cosa da fare è misurare il livello di zucchero con un glucometro portatile. Se non hai l'opportunità di misurare lo zucchero, ma sei sicuro dei sintomi, procedi con il fermare l'ipoglicemia senza misurare il livello di zucchero.

Per eliminare l'ipoglicemia, devi mangiare o bere qualcosa contenente carboidrati ad azione rapida (quelli che vengono assorbiti all'istante) in una quantità di 15 grammi, ad esempio tre cubetti di zucchero, mezzo bicchiere di succo di frutta, 5 caramelle, un cucchiaio di zucchero o miele.

! importante Ipoglicemia e cioccolato

L'American Diabetes Association (ADA) non raccomanda di fermare un attacco di ipoglicemia con il cioccolato, poiché il grasso, che si trova in grandi quantità nel cioccolato, rallenta l'assorbimento dei carboidrati [4]. È consentito utilizzare cioccolato o cioccolatini in quei casi quando non c'è altra fonte di carboidrati veloci a portata di mano.

Se dopo 15 minuti il ​​livello di zucchero non supera i 4 mmol / litro, assumere la porzione successiva di 15 g di carboidrati.

Per prevenire un secondo attacco di ipoglicemia, devi anche mangiare cibi contenenti carboidrati complessi (che vengono assorbiti lentamente). Questo, ad esempio, pane, cracker, biscotti, cracker.

Pronto soccorso per grave ipoglicemia

Se con lieve ipoglicemia il paziente stesso è in grado di controllare il processo, quindi in forme gravi, quando si sviluppa confusione e c'è una minaccia di coma ipoglicemico, il paziente ha bisogno di un aiuto esterno.

Di norma, i diabetici hanno speciali carte di identità per il diabete. Se una tale persona ha i sintomi corrispondenti, quindi con un alto grado di probabilità è possibile giudicare l'ipoglicemia. Ricorda che puoi dare cibo e bevande in gabbia a una persona che soffre di ipoglicemia solo quando è cosciente. Altrimenti, le bevande e il cibo ingeriti possono penetrare nel tratto respiratorio, causando soffocamento.

Con sintomi di grave ipoglicemia, un'ambulanza deve essere chiamata immediatamente, poiché un paziente che ha perso conoscenza ha bisogno della somministrazione endovenosa di una soluzione di glucosio.

Ipoglicemia Prevenzione

Le persone con diabete sanno che la chiave per una buona salute è un equilibrio costante tra dieta, esercizio fisico, stile di vita e assunzione di insulina o farmaci ipoglicemizzanti. È necessario adoperarsi per garantire che il livello di zucchero nel sangue sia nell'intervallo di 4-7 mmol / litro.

Per prevenire condizioni ipoglicemizzanti, è necessario rispettare le seguenti regole:

  • Misura regolarmente il livello di zucchero.
  • Non saltare i pasti.
  • Seguire tutte le raccomandazioni del medico e controllare sempre la dose corretta di insulina.
  • Sii prudente: mangia più carboidrati se hai intenzione di allenarti.
Diabetus Italia