L’ultima fase del diabete

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Secondo le statistiche, ogni 3 persone al mondo possono diagnosticare il diabete. Questa malattia è alla pari di tali patologie che minacciano l'umanità come l'oncologia, la tubercolosi, l'AIDS. Nonostante il fatto che il diabete sia una malattia ben studiata, al fine di condurre una diagnosi accurata, è necessario sottoporsi a un esame completo del corpo: in medicina si distinguono diversi tipi e gradi di patologia.

L'interruzione dei processi metabolici correlati ai carboidrati e all'acqua è classificata in medicina come diabete mellito. Per questo motivo, ci sono disturbi nel pancreas, che produce l'ormone insulina – è attivamente coinvolto nella lavorazione dello zucchero nel corpo. È l'insulina che contribuisce alla trasformazione dello zucchero in glucosio, altrimenti lo zucchero si accumula nel sangue, viene espulso attraverso il tratto urinario (con l'urina), in questa condizione i tessuti del corpo non sono in grado di trattenere l'acqua nelle sue cellule – inizia anche a essere escreto dal corpo.

Il diabete mellito è un aumento del contenuto di zucchero e glucosio nel sangue, ma una catastrofica mancanza di questi elementi nelle cellule dei tessuti degli organi.

La malattia può essere congenita (stiamo parlando di ereditarietà gravata) o acquisita. La gravità dello sviluppo del diabete non dipende da questo, i pazienti soffrono ancora di una mancanza di insulina, sullo sfondo del quale si sviluppano malattie della pelle pustolosa, aterosclerosi, ipertensione, malattie dei reni e del sistema nervoso e la vista si deteriora.

La patogenesi del diabete è una cosa molto arbitraria, perché i medici la riconoscono solo in parte. Dato che ci sono due tipi principali della malattia in questione, radicalmente diversi l'uno dall'altro, non possiamo parlare del meccanismo incondizionato dello sviluppo della patologia. Tuttavia, l'indice iperglicemico viene preso come base della patogenesi. Cos'è questo?

L'iperglicemia è una condizione in cui lo zucchero che entra nel corpo non viene trasformato in glucosio a causa di una quantità insufficiente di insulina prodotta dal pancreas. A sua volta, questo porta all'assenza di glucosio nelle cellule degli organi: l'insulina interrompe semplicemente l'interazione con le cellule.

Perché i medici accettano questa spiegazione del meccanismo di sviluppo del diabete come l'unica corretta? Perché altre malattie possono portare a uno stato iperglicemico. Questi includono:

ipertiroidismo; tumore della ghiandola surrenale – produce ormoni che hanno l'effetto opposto sull'insulina; iperfunzione delle ghiandole surrenali; cirrosi epatica; glucagonoma; somatostatinoma; iperglicemia transitoria – accumulo a breve termine di zucchero nel sangue.

Importante: non tutte le iperglicemie possono essere considerate diabete mellito incondizionato – solo uno che si sviluppa sullo sfondo di una violazione primaria dell'azione dell'insulina.

Quando si diagnostica un paziente con iperglicemia, i medici dovrebbero differenziare le suddette malattie: se vengono diagnosticate, il diabete mellito sarà quindi condizionato, temporaneo. Dopo che la malattia di base è stata curata, il pancreas e l'azione dell'insulina vengono ripristinati.

La separazione della malattia in due tipi principali è un compito importante. Non solo le caratteristiche distintive sono inerenti a ciascuno di essi, ma anche il trattamento nella fase iniziale del diabete mellito avverrà secondo schemi completamente diversi. Ma più a lungo il paziente vive con diabete mellito diagnosticato, meno evidenti sono i segni dei suoi tipi e il trattamento di solito scende allo stesso schema.

Si chiama diabete insulino-dipendente, è considerata una malattia piuttosto grave e i pazienti sono costretti a seguire una dieta rigorosa per tutta la vita. Il diabete di tipo 1 è la distruzione delle cellule pancreatiche da parte dell'organismo stesso. I pazienti con questa diagnosi sono costretti a iniettarsi costantemente con insulina e poiché viene distrutta nel tratto gastrointestinale, l'effetto sarà solo dalle iniezioni. Importante: è impossibile liberarsi completamente della patologia, ma in medicina ci sono stati casi in cui si è verificato il recupero – i pazienti hanno aderito a condizioni speciali e un'alimentazione naturale cruda.

Questo tipo di malattia è considerato non insulino-dipendente, si sviluppa nelle persone di età superiore (dopo 40 anni) con obesità. Succede quanto segue: le cellule del corpo sono troppo piene di sostanze nutritive e perdono la loro sensibilità all'insulina. La nomina di iniezioni di insulina in tali pazienti non è obbligatoria e solo uno specialista può determinare l'adeguatezza di tale trattamento. Molto spesso, ai pazienti con diabete di tipo 2 viene prescritta una dieta rigorosa, a seguito della quale il peso diminuirà gradualmente (non più di 3 kg al mese). Come ultima risorsa.

Se la dieta non dà dinamiche positive, possono essere prescritte compresse ipolipemizzanti. L'insulina è prescritta nel caso più estremo, quando la patologia inizia a rappresentare un pericolo per la vita del paziente.

Questa differenziazione aiuta a capire rapidamente cosa sta succedendo con il paziente nelle diverse fasi della malattia. Tale classificazione è necessaria per i medici che, in caso di emergenza, possono prendere la decisione giusta in merito al trattamento.

Grado 1. Questo è il decorso più favorevole della malattia in questione: il livello di glucosio non è superiore a 7 mmol / l, il glucosio non viene escreto nelle urine, le conte ematiche rimangono entro limiti normali. Il paziente è completamente assente da eventuali complicanze del diabete, è compensato dalla dieta e dai farmaci speciali.

Grado 2. Il diabete mellito diventa parzialmente compensato, il paziente ha segni di complicanze. Vi è una lesione di alcuni organi: ad esempio la vista, i reni, i vasi ne soffrono.

Grado 3. Questo grado di diabete mellito non può essere trattato con farmaci e dieta, il glucosio viene escreto attivamente nelle urine e il suo livello è di 14 mmol / l. Il diabete mellito di grado 3 è caratterizzato da chiari segni di complicanze: la vista sta rapidamente diminuendo, l'intorpidimento degli arti superiori / inferiori si sta attivamente sviluppando e viene diagnosticata la pressione alta persistente (ipertensione).

Insumed -   Qual è la norma dello zucchero nel sangue

Grado 4. Il decorso più grave del diabete è caratterizzato da un alto livello di glucosio: fino a 25 mmol / l, sia il glucosio che le proteine ​​vengono escreti nelle urine, la condizione non è corretta da alcun farmaco. Con questo grado di malattia in questione, vengono spesso diagnosticati l'insufficienza renale, la cancrena degli arti inferiori e le ulcere diabetiche.

Il diabete mellito non "inizia" mai alla velocità della luce – è caratterizzato da un graduale aumento dei sintomi, da un lungo sviluppo. I primi segni della malattia in questione includono:

Grande sete, che è quasi impossibile da soddisfare. Le persone con diabete consumano fino a 5-7 litri di liquidi al giorno. Pelle secca e prurito intermittente, spesso indicato come manifestazione nervosa. Bocca asciutta costante, indipendentemente dalla quantità di liquidi che il paziente beve al giorno. Iperidrosi: sudorazione eccessiva, particolarmente pronunciata sul palmo delle mani. Variazione di peso: una persona perde rapidamente peso senza alcuna dieta o ingrassa rapidamente. Debolezza muscolare: i pazienti nella fase iniziale del diabete mellito notano affaticamento, l'incapacità di eseguire qualsiasi lavoro fisico. Guarigione prolungata delle ferite della pelle – anche un normale graffio può trasformarsi in una ferita purulenta. I processi pustolosi sono spesso annotati sulla pelle senza una ragione apparente.

Si prega di notare: anche se è presente uno qualsiasi dei suddetti segni, è necessario rivolgersi al più presto agli specialisti, molto probabilmente al paziente verrà diagnosticato il diabete mellito. Ma anche se la malattia in questione è stata diagnosticata e suscettibile di correzione medica, è anche possibile lo sviluppo di diabete complicato. I suoi sintomi includono:

Mal di testa e vertigini regolari. Aumento della pressione sanguigna – in alcuni punti, gli indicatori possono raggiungere numeri critici. Camminare è disturbato, il dolore è costantemente presente nelle estremità inferiori. Dolore al cuore Fegato ingrandito – questa sindrome è considerata una complicazione solo se era assente prima della diagnosi di diabete. Grave gonfiore del viso e degli arti inferiori. Significativa riduzione della sensibilità del piede. Progressivo calo dell'acuità visiva. Il paziente inizia a emettere un odore chiaramente percepibile di acetone.

I medici hanno identificato diversi fattori che possono portare allo sviluppo della malattia in questione. Questi includono:

eredità. Questo fattore non significa la nascita di un bambino con diabete mellito, solo una tale predisposizione. Altri fattori di rischio devono essere ridotti al minimo. Infezioni virali. Influenza, rosolia, epatite di natura epidemica e varicella: queste infezioni possono essere una "spinta" allo sviluppo del diabete, soprattutto se il paziente è a rischio per la malattia in questione. Ожирение. Per evitare i primi segni del diabete, è sufficiente ridurre il peso. Alcune malattie. Infiammazione del pancreas (pancreatite), cancro del pancreas, processi patologici in altri organi ghiandolari possono portare a danni alle cellule che producono insulina.

Inoltre, dovresti proteggere il corpo dallo stress nervoso, dalla depressione e dalle condizioni nervose – questo può servire da innesco per lo sviluppo del diabete.

Importante: più una persona diventa anziana, maggiore è la probabilità del verificarsi della malattia in questione. Secondo le statistiche, ogni 10 anni, le possibilità di sviluppare il diabete sono raddoppiate.

Se si sospetta il diabete, è necessario sottoporsi a un esame completo – per questo dovrai superare diversi test, utilizzare metodi di esame strumentale. L'elenco delle misure diagnostiche per il diabete comprende:

Esame del sangue di laboratorio per la presenza di glucosio in esso – viene determinata la glicemia a digiuno. Determinazione del test di tolleranza al glucosio: l'esame viene eseguito dopo l'assunzione di glucosio. Viene monitorata la dinamica della malattia: la glicemia viene misurata più volte al giorno. Analisi generale delle urine per la presenza di proteine, glucosio e leucociti (normalmente questi componenti sono assenti). Studio di laboratorio sull'analisi delle urine per la presenza di acetone in essa. Un esame del sangue per la presenza di emoglobina glicosilata in esso – questo indicatore determina il livello di sviluppo delle complicanze del diabete. Esame del sangue biochimico: il medico può determinare il grado di funzionamento del fegato e dei reni sullo sfondo del diabete progressivo. Viene eseguito un test di Reberg: il grado di danno ai reni e al tratto urinario viene determinato in caso di diabete mellito diagnosticato. Un esame del sangue per determinare il livello di insulina endogena. Visita oculistica ed esame oculare diurno. Esame ecografico degli organi addominali. Elettrocardiogramma: il lavoro del cuore sullo sfondo del diabete è controllato. Gli studi miravano a determinare il livello di danno ai vasi degli arti inferiori – questo aiuta a prevenire lo sviluppo di un piede diabetico.

I pazienti con diagnosi di diabete mellito o sospetto di questa malattia devono essere esaminati da specialisti specializzati nell'ambito di misure diagnostiche. Le visite obbligatorie includono medici:

endocrinologo; oculista; cardiologo; chirurgo vascolare; neurologo.

Uno degli indicatori più importanti dello stato di salute nel diabete mellito, che può servire come diagnosi del funzionamento di organi e sistemi, è il livello di zucchero nel sangue. È da questo indicatore che i medici "respingono" nel condurre una diagnosi più specializzata e prescrivere un trattamento. C'è un chiaro valore che indicherà al paziente e al medico lo stato del metabolismo dei carboidrati.

Si prega di notare:per escludere risultati falsi positivi, è necessario non solo misurare il livello di zucchero nel sangue, ma anche condurre un test di tolleranza al glucosio (campione di sangue con carico di zucchero).

Per prelevare un campione di sangue con un carico di zucchero, è necessario prima fare un normale test della glicemia, quindi prendere 75 grammi di glucosio solubile (venduto in farmacia) e ripetere il test dopo 1 o 2 ore. Le norme sono riportate nella tabella (valore di misurazione – mmol / l): Dopo aver superato due analisi, è necessario determinare i seguenti valori:

Il coefficiente iperglicemico è il rapporto tra il livello di glucosio un'ora dopo il carico di glucosio e il livello di glicemia a digiuno. Normalmente, l'indicatore non deve superare 1,7. Coefficiente ipoglicemico: il rapporto tra glicemia 2 ore dopo il carico di zucchero e glicemia a digiuno. Normalmente, l'indicatore non deve superare 1,3.

Insumed -   Modi per curare il diabete nelle cliniche in Cina

In effetti, il diabete non rappresenta una minaccia per la salute e la vita del paziente, ma con lo sviluppo di complicanze sono possibili le conseguenze più tristi, portando a un'interruzione della vita normale.

I sintomi di un coma diabetico stanno crescendo rapidamente, in un lampo: non puoi esitare un minuto e lasciare il paziente in questa condizione minaccia direttamente la sua vita. Il segno più pericoloso è una violazione della coscienza umana, che è caratterizzata dalla sua depressione, dall'inibizione del paziente. Il coma chetoacidotico più comunemente diagnosticato è una condizione innescata dall'accumulo di sostanze tossiche. Allo stesso tempo, le cellule nervose cadono sotto l'effetto dannoso di sostanze tossiche e il principale, e talvolta l'unico, sintomo di un coma chetoacidotico è un odore costante e intenso di acetone da parte del paziente.

Il secondo tipo più comune di coma è l'ipoglicemia, che può essere scatenato da un sovradosaggio di insulina. In questo caso, il paziente presenta i seguenti sintomi:

annebbiamento della coscienza – svenimento; il viso e i palmi sono coperti di sudore freddo – la sua quantità è abbastanza grande e evidente a occhio nudo; si registra una riduzione rapida / critica dei livelli di glucosio nel sangue.

Esistono altri tipi di com diabetici, ma si sviluppano raramente.

La pressione sanguigna può essere un fattore determinante per la gravità dello sviluppo della malattia in questione. Ad esempio, se si nota un aumento regolare della pressione con una misurazione regolare della pressione, ciò può indicare il verificarsi di una delle complicanze più pericolose: la nefropatia diabetica (i reni non funzionano). I medici raccomandano spesso che i pazienti con diagnosi di diabete mellito misurino regolarmente la pressione sanguigna agli arti inferiori – una diminuzione indica danni ai vasi delle gambe.

Indicano lo sviluppo di insufficienza cardiaca e nefropatia. Con edema costante, accompagnato da instabilità dei livelli di zucchero nel sangue, è urgente chiedere aiuto ai medici: la situazione è molto grave e in qualsiasi momento i reni possono completamente fallire o può verificarsi un infarto del miocardio.

Si verificano solo in quei pazienti che hanno lottato con il diabete per molto tempo e si sviluppano, innanzitutto, in piedi (esiste il concetto di "piede diabetico"). Il problema è che le persone non prestano attenzione ai primi segni della considerata complicazione del diabete mellito: i semi, accompagnati dal dolore alle gambe e dal loro gonfiore. I pazienti ottengono un appuntamento con un medico quando il piede diventa rosso, il gonfiore raggiunge il massimo (il paziente non può stare in piedi e indossare le scarpe).

Una complicazione molto grave che si sviluppa sullo sfondo di danni a vasi sanguigni grandi e piccoli. Molto spesso, la cancrena viene diagnosticata alle estremità inferiori, non è suscettibile di trattamento e quasi sempre porta all'amputazione delle gambe (ma ci sono eccezioni).

Se la diagnosi del diabete è già stata approvata da un medico, è necessario compiere ogni sforzo per prevenire lo sviluppo delle sue complicanze. Vivere con la malattia in questione è abbastanza reale e vivere pienamente, ma solo se non ci sono gravi complicazioni. Le misure preventive includono:

controllo del peso – se il paziente sente che sta guadagnando chili in più, è necessario contattare un nutrizionista e ottenere consigli sulla creazione di un menu razionale; costante attività fisica – su come dovrebbero essere intensi, dirà il medico curante; monitoraggio costante della pressione sanguigna.

Il diabete mellito è riconosciuto come una malattia incurabile, ma se viene diagnosticato il diabete di tipo XNUMX, allora ci sono possibilità di un completo recupero – devi solo scegliere una dieta volta a normalizzare il metabolismo dei carboidrati. Il compito principale del paziente con la malattia in questione è prevenire lo sviluppo di complicanze che rappresentano un vero pericolo per la salute e la vita umana. Riceverai informazioni più dettagliate sui metodi di diagnosi, tipi, fasi e trattamento del diabete guardando questa recensione video:

Tsygankova Yana Aleksandrovna, osservatrice medica, terapista della più alta categoria di qualifica

13,545 visualizzazioni totali, 42 viste oggi

È triste, ma ogni terza persona sul nostro pianeta può presumibilmente trovare il diabete in se stesso. Secondo le statistiche, T2DM è più comune, i pazienti con T1DM non più del 10% tra i pazienti con diagnosi di diabete. Lo sviluppo della malattia procede gradualmente, le fasi iniziali del diabete insulino-indipendente e insulino-dipendente sono significativamente diverse, le fasi finali sono quasi le stesse. La corretta diagnosi dello stadio della malattia aiuterà a scegliere il trattamento giusto e rallentare lo sviluppo della malattia.

Questo tipo di diabete è associato all'insufficiente produzione di pancreas della propria insulina o alla sua completa assenza. T1DM è una malattia dei giovani, inoltre, ogni anno la malattia sta diventando più giovane; le manifestazioni del diabete si trovano anche nei neonati. Per trattare correttamente la malattia, è necessario studiarla e descriverla in dettaglio.

Alla fine del 20 ° secolo, fu proposto un concetto per lo sviluppo del diabete di tipo 1, che comprende le seguenti fasi del diabete:

Predisposizione genetica; provocazione; Anomalie immunologiche esplicite; Diabete latente; Diabete manifesto; Diabete totale

Lo stadio della predisposizione genetica inizia letteralmente dal periodo del concepimento. L'embrione può ricevere geni che contribuiscono allo sviluppo del diabete di tipo 1 e geni che proteggono il corpo dal diabete. In questa fase, è del tutto possibile identificare combinazioni pericolose di geni e identificare il loro portatore a rischio.

Conoscere la tua predisposizione genetica al diabete ti consentirà di adottare misure preventive nel tempo e ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 1.

Si noti che nelle famiglie in cui papà e mamma soffrono di T1DM, un bambino sviluppa sintomi del diabete in età precoce rispetto a quando gli sono stati diagnosticati i genitori; In realtà, è nei bambini di età inferiore ai 5 anni che si manifesta spesso il diabete.

Nella fase della provocazione, inizia a svilupparsi un processo autoimmune: le cellule pancreatiche vengono distrutte dal loro sistema immunitario. I seguenti fattori possono innescare questo processo pericoloso:

Insumed -   Prevenzione primaria e secondaria del diabete

Attacco di virus (rosolia, herpes, parotite e altri); Situazione stressante; Esposizione chimica (droghe, erbicidi e altri); Caratteristiche nutrizionali.

Nella fase di sviluppo dei disturbi immunologici, inizia il danno alle cellule beta del pancreas; muoiono singole cellule. La natura della secrezione di insulina viene interrotta: invece del "ripieno" pulsante dell'ormone, viene prodotto continuamente.

Si consiglia alle persone a rischio di eseguire periodicamente test per identificare questa fase:

Test per la presenza di anticorpi specifici; Test per la tolleranza al glucosio (endovenosa).

Nella fase latente, il processo autoimmune accelera, la morte delle cellule beta accelera. La secrezione di insulina è irreversibilmente compromessa. In questa fase, vengono spesso registrati i reclami dei pazienti di debolezza e malessere, congiuntivite persistente e numerose bolle; i sintomi palesi non sono evidenti.

Nei campioni di digiuno, i livelli di glucosio saranno normali, ma un test di tolleranza al glucosio orale "da sforzo" mostrerà un eccesso al di sopra del normale.

Nella fase del diabete apparente, il paziente presenta segni clinici di diabete. È morto fino al 90% delle cellule beta del pancreas. Meno insulina produce il corpo, più luminosi sono i segni della malattia. Al paziente viene diagnosticata:

Poliuremiyu; polidipsia; Perdita di peso

In questa fase, l'analisi per i peptidi C indica la presenza di secrezione residua di insulina. I corpi chetonici vengono rilevati in un'analisi delle urine.

Per escludere la presenza di un paziente con T2DM, è sufficiente identificare uno dei seguenti sintomi:

chetonuria; Perdita di peso; Mancanza di sindrome metabolica

Nella fase del diabete totale in un paziente, le cellule beta del pancreas perdono completamente attività. Questo stadio dura fino alla fine della vita del diabetico. Ha bisogno di iniezioni costanti di insulina, se smette di ricevere l'ormone esogeno, morirà di coma diabetico.

I test in questa fase mostrano una completa mancanza di produzione di insulina.

Secondo un'altra classificazione, le fasi sono allocate nel CD1:

Diabete preclinico (prediabete); Debutto (manifestazione) di SD; Remissione incompleta ("luna di miele"); Insulina esogena a vita (cronica).

Il prediabete comprende le fasi 1, 2, 3 e 4 (predisposizione genetica, provocazione, anomalie immunologiche, diabete latente). Questa fase è lunga, può durare da diversi mesi a diversi anni.

Lo stadio di "Clear Diabet" (stadio 5) comprende le fasi di debutto, remissione incompleta e cronica. Lo stadio "totale" è caratterizzato da una fase cronica con una pronunciata natura progressiva della malattia.

Il debutto del diabete può essere acuto o manifestarsi sotto forma di sintomi levigati, che sono spesso associati ad altre malattie. La manifestazione acuta del debutto è caratterizzata dai segni della classica "clinica" del diabete:

Vomito grave la disidratazione; poliuria; Perdita di peso; Respiro con l'odore di acetone; Macchie rosse sul viso; Respirazione pesante; Shock, perdita di coscienza.

I sintomi levigati all'inizio del diabete possono apparire così:

Enuresi (confusa con la manifestazione di un'infezione genito-urinaria); Candidosi vaginale; Vomito raro (considerato come manifestazione di gastroenterite); Leggera perdita di peso, debole aumento di peso (nei bambini); Irritabilità, riduzione delle prestazioni (in uno studente); Infezioni della pelle.

Dalla fase di debutto del diabete alla fase cronica, di solito passano dai 3 ai 5 anni. Il debutto del diabete è preceduto dai seguenti disturbi nel corpo:

Insulina carente; iperglicemia; Diminuzione dell'assorbimento del glucosio da parte delle cellule dei tessuti; Aumento del rilascio di grasso libero; Diminuzione dell'accumulo di glucosio nel fegato.

Il debutto del diabete è spesso accompagnato da chetoacidosi / coma diabetici. Questo è particolarmente vero per i bambini.

La fase di remissione parziale può durare fino a diversi mesi. In questa fase dello sviluppo della malattia, le ultime riserve di cellule beta sono collegate alla sintesi di insulina. Anche le violazioni della dieta e il rifiuto dell'attività fisica dosata non causano iperglicemia.

Se, dopo essere stato ingannato dal miglioramento osservato nelle condizioni del paziente, abbandonando completamente l'insulina, le riserve si esauriranno rapidamente e l'iperglicemia salterà bruscamente. Dosi di insulina correttamente selezionate ti permetteranno di allungare la remissione per lungo tempo.

La chetoacidosi all'inizio della malattia riduce significativamente la probabilità di remissione e la sua durata.

Una riduzione del periodo di remissione e l'inizio della fase cronica possono essere innescati da malattie concomitanti che richiedono un aumento del livello di insulina.

Per i bambini e gli adolescenti, la labilità della fase cronica della malattia è caratteristica; con un decorso labile del diabete:

Lo zucchero durante il giorno può fluttuare senza motivo; È difficile trovare la giusta dose di insulina; Spesso si osservano iperglicemia e chetoacidosi; Il coma ipoglicemico con concomitanti complicanze può svilupparsi rapidamente.

Il diabete di questo tipo è caratteristico per il 90% dei pazienti affetti da diabete. Di solito si verifica in età adulta ed è associato a una diminuzione della sensibilità dei tessuti all'insulina. Nelle fasi iniziali della malattia, viene ancora prodotta la tua insulina, nell'ultima fase devi ricorrere a iniezioni di insulina. A rischio sono le persone in sovrappeso.

Nello sviluppo della malattia, si distinguono tre fasi del diabete:

la compensazione; subcompensation; Scompenso.

Nella prima fase (fase di compensazione), le condizioni del paziente possono essere migliorate mediante semplici misure preventive:

Dieta speciale; Attività fisica.

In questa fase, il diabete può essere completamente curato. Il pancreas non è interessato e produce insulina nella modalità desiderata. Non appena il grasso in eccesso inizia a lasciare il corpo, la sensibilità dei tessuti alla propria insulina tornerà alla normalità.

Nella seconda fase (fase di sottocompensazione), insieme alle raccomandazioni generali sulla dieta e sull'attività fisica, è obbligatoria l'assunzione di farmaci che riducono lo zucchero. Con un trattamento adeguatamente organizzato, è possibile evitare lo sviluppo della malattia nella direzione di gravi complicanze.

Nella terza fase (fase di scompenso), il paziente ha un metabolismo dei carboidrati irreversibilmente compromesso. In questa fase, non è possibile rinunciare alle iniezioni di insulina. Il trattamento completo comprende la dieta, l'attività fisica fattibile, l'uso di farmaci che riducono lo zucchero e l'insulina esogena. Solo un'implementazione scrupolosa delle raccomandazioni del medico consentirà al paziente di non diventare disabile, altrimenti potrebbero svilupparsi gravi complicazioni della vista, i reni; il paziente può perdere le gambe, soffrire di ictus e infarto.

Diabetus Italia