Se la vista peggiora con il diabete

I pazienti con diabete dovrebbero visitare regolarmente un oculista per evitare problemi di vista. Un'alta concentrazione di glucosio (zucchero) nel sangue aumenta la probabilità di sviluppare malattie agli occhi causate dal diabete. In effetti, questa malattia è la causa principale a causa della quale c'è una perdita della vista nella popolazione adulta dai 20 ai 75 anni.

In presenza di diabete mellito e un improvviso problema con gli occhi (visibilità nebbiosa), non dovresti immediatamente andare all'ottica e comprare gli occhiali. La situazione può essere temporanea e può causare un aumento dei livelli di glucosio nel sangue.

La glicemia alta nel diabete può causare edema alla lente, che influisce sulla capacità di vedere bene. Per riportare la vista al suo stato originale, il paziente deve normalizzare il livello di glucosio nel sangue, che dovrebbe essere 90-130 mg / dl prima dei pasti e 1-2 ore dopo un pasto, dovrebbe essere inferiore a 180 mg / dl (5-7,2 mmol / l e 10 mmol / l, rispettivamente).

Non appena il paziente impara a controllare i livelli di zucchero nel sangue, la vista inizierà a riprendersi lentamente. Il recupero completo potrebbe richiedere circa tre mesi.

La visione offuscata nel diabete può essere un sintomo di un altro problema agli occhi – uno più serio. Ecco tre tipi di malattie degli occhi che si verificano nelle persone con diabete:

Retinopatia diabetica

Un gruppo di cellule specializzate che trasformano la luce che passa attraverso l'obiettivo in un'immagine si chiama retina. Il nervo ottico o ottico trasmette informazioni visive al cervello.

La retinopatia diabetica si riferisce a complicanze di natura vascolare (associate a ridotta attività dei vasi sanguigni) che si verificano nel diabete mellito.

Questa lesione oculare si verifica a causa di danni ai piccoli vasi e si chiama microangiopatia. Le microangiopatie includono danni ai nervi diabetici e malattie renali.

Se i grandi vasi sanguigni sono danneggiati, la malattia si chiama macroangiopatia e comprende gravi malattie come l'ictus e l'infarto del miocardio.

Numerosi studi clinici hanno dimostrato l'associazione tra glicemia alta e microangiopatia. Pertanto, questo problema può essere risolto normalizzando la concentrazione di glucosio nel sangue.

La retinopatia diabetica è la principale causa di cecità irreversibile. Una durata troppo lunga del diabete è il principale fattore di rischio per la retinopatia. Più una persona è malata, maggiore è la probabilità che svilupperà gravi problemi di vista.

Se la retinopatia non viene rilevata in modo tempestivo e il trattamento non viene avviato in tempo, ciò può provocare la cecità completa.

La retinopatia nei bambini con diabete di tipo 1 è molto rara. Più spesso, la malattia si manifesta solo dopo la pubertà.

Nei primi cinque anni di diabete, la retinopatia si sviluppa raramente negli adulti. Solo con la progressione del diabete aumenta il rischio di danni alla retina.

! importante Il monitoraggio giornaliero dei livelli di glucosio nel sangue ridurrà significativamente il rischio di retinopatia. Numerosi studi su pazienti con diabete di tipo 1 hanno dimostrato che i pazienti che hanno ottenuto un chiaro controllo dei livelli di zucchero nel sangue usando una pompa per insulina e l'iniezione di insulina hanno ridotto la probabilità di sviluppare nefropatia, danni ai nervi e retinopatia del 50-75%.

Tutte queste patologie sono correlate alla microangiapatia. I pazienti diabetici di tipo 2 spesso hanno già problemi agli occhi quando diagnosticati. Al fine di rallentare lo sviluppo della retinopatia e prevenire altre patologie oculari, è necessario monitorare regolarmente:

  • zucchero nel sangue
  • livello di colesterolo;
  • pressione sanguigna

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Tipi di retinopatia diabetica

Sfondo di retinopatia

In alcuni casi, con danni ai vasi sanguigni, non ci sono disturbi visivi. Questa condizione è chiamata retinopatia di fondo. I livelli di zucchero nel sangue in questa fase devono essere attentamente monitorati. Ciò contribuirà a prevenire lo sviluppo di retinopatia di fondo e altre malattie degli occhi.

maculopatia

Nella fase della maculopatia, il paziente subisce danni in un'area critica chiamata macula.

A causa del fatto che si verificano disturbi in un sito critico, che è di grande importanza per la vista, la funzione degli occhi può essere notevolmente ridotta.

Retinopatia proliferativa

Con questo tipo di retinopatia, iniziano a comparire nuovi vasi sanguigni nella parte posteriore dell'occhio.

A causa del fatto che la retinopatia è una complicazione microangiopatica del diabete, il tipo proliferativo della malattia si sviluppa a causa della mancanza di ossigeno nei vasi oculari danneggiati.

Queste navi diventano più sottili e iniziano a rimodellarsi.

La cataratta è un annebbiamento o un oscuramento dell'obiettivo che, quando è sano, è completamente chiaro. Con l'aiuto dell'obiettivo, una persona vede e mette a fuoco l'immagine. Nonostante il fatto che una cataratta possa svilupparsi in una persona sana, nei diabetici, problemi simili si verificano molto prima, anche nell'adolescenza.

Insumed -   Elevati sintomi di zucchero nel sangue e primi segni

Con lo sviluppo della cataratta diabetica, l'occhio del paziente non può essere focalizzato e la vista è compromessa. I sintomi della cataratta nel diabete mellito sono:

  • visione senza abbagliamento;
  • visione offuscata.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento della cataratta richiede la sostituzione della lente con un impianto artificiale. In futuro, per la correzione della vista sono necessarie lenti a contatto o occhiali.

Glaucoma per diabete

Nel diabete mellito, il drenaggio fisiologico del liquido intraoculare si arresta. Pertanto, si accumula e aumenta la pressione all'interno dell'occhio.

Questa patologia si chiama glaucoma. L'ipertensione arteriosa danneggia i vasi sanguigni e i nervi dell'occhio, causando danni alla vista.

Esiste la forma più comune di glaucoma, che è asintomatica fino a un certo periodo.

Questo succede fino a quando la malattia diventa grave. Quindi c'è già una significativa perdita della vista.

Molto meno spesso il glaucoma è accompagnato da:

  • dolore agli occhi;
  • mal di testa;
  • lacrimazione;
  • visione offuscata;
  • aloni attorno a sorgenti luminose;
  • completa perdita della vista.

Il trattamento del glaucoma diabetico può consistere nelle seguenti manipolazioni:

  1. assunzione di farmaci;
  2. uso di colliri;
  3. procedure laser;
  4. chirurgia, vitrectomia dell'occhio.

Gravi problemi oculari con diabete possono essere evitati sottoponendosi a screening annuale con un oculista per questa patologia.

I diabetici devono essere più attenti alla propria salute e monitorare regolarmente i livelli di zucchero nel sangue, poiché eventuali azioni errate possono innescare lo sviluppo di gravi complicanze, inclusa la retinopatia. Questa condizione è caratterizzata da perdita parziale o totale della vista, sfocatura dell'immagine visibile o comparsa di un velo davanti agli occhi. Tuttavia, con la domanda su cosa fare se la vista cade con il diabete, molti diabetici non hanno fretta di consultare un medico e provare a risolvere il loro problema da soli. Ma farlo in modo categorico è impossibile, poiché le esibizioni amatoriali in questo caso possono portare a un deterioramento della vista ancora maggiore.

Cause di perdita della vista

Il diabete mellito è una malattia sistemica in cui i livelli di zucchero nel sangue sono quasi sempre ai limiti superiori della norma. Ciò influisce negativamente sul sistema vascolare: le pareti dei vasi sanguigni e dei capillari si assottigliano, perdono la loro elasticità e sono spesso danneggiate. In questo contesto, la circolazione sanguigna è disturbata, a causa della quale i nutrienti entrano nelle cellule e nei tessuti del corpo.

Tra gli altri motivi per cui può verificarsi la perdita della vista nel diabete mellito, si possono distinguere le seguenti malattie:

Queste malattie degli occhi sono spesso diagnosticate nei diabetici e sono anche una conseguenza della circolazione ridotta. Ma va notato che una leggera diminuzione della visione può essere osservata periodicamente nel paziente e nel momento stesso in cui c'è un forte aumento della glicemia. In questo caso, al fine di normalizzare le loro condizioni, è necessario svolgere attività che ridurranno il livello di glucosio nel sangue.

Primi segni e sintomi

La deformazione e la degenerazione degli organi oculari nel diabete mellito si verificano molto lentamente, quindi, nelle fasi iniziali dello sviluppo di questi processi, il paziente stesso non nota cambiamenti significativi nella sua percezione visiva. Per diversi anni, la vista può essere buona, il dolore e altri segni di qualsiasi disturbo possono anche essere completamente assenti.

E quando i processi patologici raggiungono già una certa fase del loro sviluppo, il paziente può manifestare i seguenti sintomi:

  • velo davanti agli occhi;
  • "macchie" scure o "pelle d'oca" davanti agli occhi;
  • difficoltà di lettura che non erano state precedentemente osservate.

Questi sono i primi sintomi che indicano che la patologia ha già iniziato a progredire attivamente ed è tempo di affrontarla. Ma spesso, molti diabetici non attribuiscono importanza a questi cambiamenti nella percezione visiva e non adottano alcuna misura.

Tuttavia, ulteriormente peggiora. La vista diminuisce gradualmente, da sovraccarico dei muscoli degli occhi, compaiono mal di testa, ci sono dolori agli occhi e una sensazione di secchezza. Ed è in questa fase che i pazienti molto spesso vanno dal medico e vengono sottoposti a un esame, che consente di identificare lo sviluppo della retinopatia.

Le misure diagnostiche che vengono eseguite per identificare i processi patologici negli occhi possono includere:

  • verificare l'acuità visiva e identificarne i confini;
  • esame oftalmico del fondo utilizzando strumenti speciali;
  • misurazione della pressione intraoculare;
  • ultrasuono del fondo.

Va notato che il più delle volte si verificano problemi di vista in quelle persone che sono state malate di diabete per molti anni (20 anni o più). Ma nella pratica medica ci sono stati ripetutamente casi in cui la diagnosi di diabete mellito si verifica sullo sfondo di una scarsa visione.

Retinopatia diabetica

La retina dell'occhio è un intero complesso di cellule specializzate che svolgono una funzione molto importante. Sono loro che trasformano la luce che passa attraverso l'obiettivo in un'immagine. Successivamente, il nervo ottico è collegato al lavoro, che trasferisce informazioni visive al cervello.

Quando la circolazione sanguigna degli organi oculari viene disturbata, iniziano a ricevere meno nutrienti, a causa dei quali si osserva una graduale diminuzione delle funzioni della retina e del nervo ottico, a seguito della quale inizia a svilupparsi la retinopatia diabetica.

In questo caso, si verifica una diminuzione dell'acuità visiva a seguito di aumento della pressione intraoculare, danno ai capillari e terminazioni nervose. Questa condizione in medicina viene definita microangiopatia, che si verifica anche con patologie renali. Nel caso in cui la malattia colpisca grandi vasi, stiamo parlando di macroangiopatia, che include anche condizioni patologiche come l'infarto del miocardio e l'ictus.

E numerosi studi hanno ripetutamente dimostrato la connessione tra diabete e sviluppo di microangiopatia, quindi l'unica soluzione al trattamento di questa malattia è quella di normalizzare i livelli di zucchero nel sangue. In caso contrario, la retinopatia progredirà soltanto.

Parlando delle caratteristiche di questa malattia, va notato:

  • con diabete mellito di tipo 2, la retinopatia può causare gravi danni ai nervi ottici e completa perdita della vista;
  • maggiore è la durata del diabete, maggiore è il rischio di problemi di vista;
  • se non si presta attenzione allo sviluppo della retinopatia in modo tempestivo e non si adottano misure terapeutiche, è quasi impossibile evitare la completa perdita della vista;
  • molto spesso, la retinopatia si verifica negli anziani, nei bambini piccoli e nelle persone di età compresa tra 20 e 45 anni si sviluppa estremamente raramente.
Insumed -   Diabete e dieta di tipo 2

La maggior parte dei pazienti si chiede spesso: come proteggere la vista nel diabete? E per fare questo è molto semplice. È sufficiente visitare regolarmente un oculista e seguire tutte le sue raccomandazioni, nonché adottare regolarmente misure per controllare i livelli di zucchero nel sangue.

Gli studi clinici hanno ripetutamente dimostrato che se un paziente conduce uno stile di vita corretto, non ha cattive abitudini, prende regolarmente farmaci e visita un oculista, quindi la probabilità di malattie degli occhi con diabete è ridotta del 70%.

Fasi della retinopatia

In totale, si distinguono 4 fasi della retinopatia:

  • retinopatia di fondo;
  • maculopatia;
  • retinopatia proliferativa;
  • cataratta.

Retinopatia di fondo

Questa condizione è caratterizzata da un danno ai piccoli capillari del fondo e da una modifica dell'arto. La sua peculiarità è che non si manifesta in alcun modo. E al fine di prevenire la transizione della retinopatia di fondo ad altre forme della malattia, è necessario monitorare costantemente i livelli di zucchero nel sangue.

maculopatia

In questa fase dello sviluppo della malattia, al paziente vengono diagnosticate lesioni della macula, che ha un ruolo importante nel processo di percezione della persona in tutto il mondo attraverso l'immagine. È a questo stadio della retinopatia che, di regola, c'è una forte riduzione della visione in un diabetico.

Retinopatia proliferativa

Questa condizione è caratterizzata da un insufficiente apporto di ossigeno ai vasi che alimentano gli organi oculari, a seguito del quale nuovi vasi iniziano a formarsi sulla superficie posteriore del fondo portando alla sua deformazione.

Come risultato di tutti i suddetti processi, inizia a svilupparsi una cataratta, che è caratterizzata da un oscuramento della lente, quando in uno stato normale ha un aspetto trasparente. Quando l'obiettivo si scurisce, la capacità di mettere a fuoco l'immagine e di distinguere tra gli oggetti diminuisce, a seguito della quale la persona perde quasi completamente la sua vista.

Va notato che nei diabetici, la cataratta viene rilevata molto più spesso rispetto alle persone sane e si manifesta con sintomi come immagini sfocate e visione senza volto. Il trattamento medico della cataratta non viene eseguito, poiché non dà alcun risultato. Per ripristinare la vista, è necessario un intervento chirurgico, durante il quale la lente difettosa viene sostituita con un impianto. Ma anche dopo questo, il paziente dovrà indossare costantemente occhiali o lenti a contatto.

Spesso con un complicato decorso della retinopatia nei diabetici, il rilevamento dell'emorragia oculare. La camera anteriore dell'occhio è piena di sangue, il che comporta un aumento del carico sugli organi oculari e una brusca riduzione della visione per diversi giorni. Se l'emorragia è grave e l'intera camera posteriore dell'occhio è piena di sangue, è necessario consultare immediatamente un medico, poiché vi sono alti rischi di completa perdita della vista.

Con lo sviluppo della retinopatia in un diabetico, tutte le misure terapeutiche iniziano con l'adeguamento della nutrizione e l'aumento del metabolismo. A tal fine, possono essere prescritti farmaci speciali che devono essere assunti rigorosamente secondo lo schema prescritto dal medico.

Inoltre, i pazienti devono monitorare costantemente la glicemia, assumere farmaci che riducono lo zucchero e somministrare iniezioni di insulina. Ma va notato che tutte queste misure sono efficaci solo nelle fasi iniziali della retinopatia. Se il paziente ha già un danno visivo significativo, non vengono utilizzati metodi conservativi, poiché non danno alcun risultato.

In questo caso, la coagulazione laser della retina, che viene eseguita utilizzando anestetici locali, fornisce un ottimo risultato terapeutico. Questa procedura è completamente indolore per il paziente e dura non più di 5 minuti. A seconda del grado di insufficienza circolatoria e vascolare, la necessità di coagulazione laser può verificarsi ripetutamente.

Nel caso in cui al paziente sia stato diagnosticato un glaucoma diabetico, il trattamento viene eseguito come segue:

  • medico – speciali complessi vitaminici tabulati e colliri vengono utilizzati per aiutare a ridurre la pressione oculare e aumentare il tono vascolare;
  • chirurgico – in questo caso, viene spesso utilizzato il trattamento laser o la vitrectomia.

Vitrectomia è un tipo di intervento chirurgico che viene eseguito durante l'emorragia nel vetro vitreo, il distacco della retina dell'occhio o la lesione dell'analizzatore visivo. Inoltre, la vitrectomia viene spesso utilizzata in situazioni in cui non è possibile ripristinare il funzionamento degli organi visivi utilizzando altri metodi di trattamento. Questa procedura viene eseguita solo con l'uso dell'anestesia generale.

Dovrebbe essere chiaro che se il decorso del diabete si manifesta con disabilità visiva, non è necessario trascinare il tempo. Di per sé, questa condizione non passerà, in futuro la visione peggiorerà soltanto. Pertanto, è molto importante consultare un medico in modo tempestivo ed esaminare il fondo. L'unica decisione giusta in questa situazione è quella di rispettare tutte le raccomandazioni del medico curante, mantenere uno stile di vita sano e un monitoraggio costante dello sviluppo del diabete.

Il diabete è una patologia complessa di lungo periodo, pericolosa con gravi complicazioni. Le malattie degli occhi con diabete sono complicazioni tardive della malattia. I cambiamenti che si verificano negli occhi sono influenzati dalla posizione del problema, nonché dalla gravità del processo. Di norma, i cambiamenti patologici in misura maggiore o minore influenzano tutte le sue parti.

Cause di disabilità visiva nel diabete

L'elevato zucchero nel corpo porta a una graduale usura di vene, arterie e capillari, che influisce negativamente sulla funzionalità degli occhi.

L'elasticità delle vecchie navi collassa e quelle nuove che le cambiano sono fragili. In un diabetico, il volume del fluido nel corpo aumenta, il che influisce negativamente sull'obiettivo, si scurisce. Ci sono momenti in cui il diabete è complicato e la vista non cade. Questa situazione persiste fino a quando i vasi sanguigni, che sono responsabili della capacità dell'occhio di vedere, sono completamente consumati. La malattia può influire negativamente sulla vista e appare nelle prime fasi del diabete. La perdita della vista nel diabete si verifica per diversi motivi:

  • l'obiettivo diventa nuvoloso;
  • aumento della pressione intraoculare;
  • i vasi del bulbo oculare sono interessati.
Insumed -   La norma della glicemia nelle donne in gravidanza

Torna al sommario

Tipi e sintomi

Con la malattia di tipo 1, il deterioramento della funzione visiva si verifica più spesso rispetto al tipo 2. Nel primo caso, la vista può peggiorare notevolmente a causa della deviazione dalla dieta, dall'abuso di sigarette e dall'alcool. Sullo sfondo del secondo tipo di malattia, si verifica un danno visivo prima che venga diagnosticata la patologia sottostante, che ha portato a un deterioramento. Lo sviluppo del diabete provoca varie complicazioni. I principali disturbi agli occhi nel diabete sono:

Retinopatia diabetica

Una esacerbazione associata a un danno alle venule (piccoli vasi), sullo sfondo del diabete, si chiama microangiopatia. La retinopatia diabetica provoca compromissione della vista che porta alla cecità. La patologia può provocare la durata della malattia. Nei pazienti con tipo 1 (stadio iniziale), la retinopatia si sviluppa raramente, la retina è interessata durante la progressione della malattia. La visione con diabete di tipo 2 peggiora con l'insorgenza del diabete, l'arresto del processo è possibile solo controllando il livello di zucchero, colesterolo e pressione sanguigna.

La patologia si sviluppa indolore ed è quasi asintomatica. Vale la pena prestare attenzione ai seguenti sintomi oftalmologici indicati nella tabella:

Retinopatia di fondo

È considerato lo stadio iniziale nello sviluppo della patologia. I cambiamenti nel fondo con diabete sono minori. Colpiscono piccoli vasi (capillari, vene). Nonostante i danni ai vasi sanguigni, la vista non è andata persa, quindi, con un attento monitoraggio dei livelli di zucchero, la crescita della malattia può essere fermata e la chirurgia può essere evitata.

maculopatia

I danni associati alla proliferazione di vasi sanguigni dolorosi e sono gravi. Una caratteristica è la formazione di coaguli di sangue che esplodono. Le emorragie sono osservate in un'area critica chiamata macula, dove sono concentrati i recettori della luce. Il recupero è possibile solo con un intervento chirurgico.

proliferativa

L'interruzione dell'apporto di ossigeno ai vasi sanguigni dell'occhio diventa la causa dello sviluppo della patologia. I nuovi vasi che coprono la parete posteriore dell'organo diventano più sottili, intasati e strutturalmente alterati e si verificano emorragie. I cambiamenti sono dolorosi, la vista si deteriora bruscamente, se la cecità non interrompe il processo. E la crescita del tessuto connettivo porta al fatto che la retina esfolia.

Una lente per gli occhi sana è trasparente, con lo sviluppo di danni, diventa torbida. Il danno agli occhi causa scarsa visibilità. Nei casi più gravi è possibile lo sviluppo della cecità. Inizialmente, il processo viene interrotto da colliri che migliorano la circolazione sanguigna e i processi metabolici. In forma grave, sarà necessaria un'operazione per sostituire l'obiettivo. I principali sintomi che indicano lo sviluppo della cataratta sono:

  • l'incapacità di focalizzare gli occhi sulla luce;
  • visione sfocata.

Torna al sommario

Glaucoma per diabete

L'accumulo di liquido nell'occhio porta ad un aumento della pressione oculare. Le navi, i nervi si consumano, causando lo sviluppo del glaucoma. Nella fase iniziale, la persona non sospetta nulla, non c'è sintomatologia. In date successive, la nitidezza diminuisce drasticamente, c'è la sensazione di guardare attraverso la nebbia. Il diabetico avverte mal di testa, lacrimazione e dolore agli occhi. Senza un trattamento speciale, il glaucoma porta alla completa perdita della vista.

Processi infiammatori

Un ambiente dolce favorisce la crescita di microrganismi patogeni. Nei diabetici, tutte le malattie infettive e infiammatorie sono protratte. Gli occhi non fanno eccezione. Le patologie possono essere diverse:

  • La blefarite è un'infiammazione della palpebra.
  • L'orzo è un'infiammazione purulenta del sacco dei capelli.
  • Il calazio è un processo infiammatorio cronico attorno alla ghiandola sebacea per un secolo.

Torna al sommario

Altre patologie

I pazienti con diabete sono preoccupati per altre malattie:

  • Rubeosi dell'iride. Le neoplasie vascolari cambiano colore, gli occhi diventano rossi.
  • Miopia o lungimiranza.

Torna al sommario

complicazioni

L'oftalmologia diabetica è accompagnata da una serie di ulteriori complicazioni:

  • Violazione del trasporto di cellule del sangue e sostanze nutritive ai tessuti del corpo.
  • Un aumento del numero di curve delle piccole navi.
  • Espansione e distruzione del plesso vascolare, comparsa di coaguli di sangue.
  • Rubeosi: compattazione, perdita di elasticità e mobilità vascolare.

Nei diabetici si osserva una diminuzione dell'immunità, a seguito della quale lo stress, le infezioni possono provocare patologie infiammatorie.

Come ripristinare la visione?

La base per il trattamento della funzione visiva è il trattamento tempestivo del diabete, la normalizzazione dei livelli di glucosio. Interrompendo lo sviluppo della malattia, è possibile ottenere un miglioramento della vista. La complessità dei sintomi ha un effetto diretto sulla scelta della terapia. In una fase iniziale, il trattamento viene effettuato con farmaci e preparazioni popolari, ad esempio la mamma, nei casi più gravi, è necessario eseguire operazioni:

  • Il glaucoma inizia a essere trattato con flebo antipertensivi, ma il trattamento principale è la chirurgia. Prima viene fatto, migliore è il risultato.
  • La correzione della vista per la cataratta è solo chirurgica. Un risultato positivo è influenzato dal grado di danno alla retina nel diabete.
  • Con la retinopatia viene eseguita la coagulazione laser retinica a fasi. Ma con il diabete progressivo, può essere necessaria la vitrectomia.

Torna al sommario

Профилактика

Ripristinare la vista per un diabetico è più difficile che prevenirne il declino. La prevenzione è controllare la malattia di base. È importante visitare almeno una volta all'anno, e preferibilmente 2, l'ufficio dell'oculista e seguire chiaramente la prescrizione del medico. Il criterio principale rimane verificare la presenza di zucchero nel sangue, pressione sanguigna e rinunciare a cattive abitudini. Questi indicatori del diabete influenzano direttamente la disabilità visiva.

Diabetus Italia