Standard di cura del diabete di tipo 1 e tipo 2

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Cause del diabete

Le cause del diabete variano a seconda del tipo.

Diabete mellito di tipo 1 e LADA è un tipo di malattia autoimmune, il che significa che la causa della malattia è il danno alle cellule del pancreas del sistema immunitario, iniziano a svilupparsi anticorpi speciali che attaccano le cellule del pancreas. Di conseguenza, il corpo del paziente produce una quantità molto piccola e insufficiente di insulina. Il motivo principale di questo stato di cose è una predisposizione genetica, qui anche un ruolo è svolto da infezioni virali da virus e fattori di civiltà.

Il diabete mellito di tipo 2 deriva principalmente da uno stile di vita e una dieta non salutari, ma anche una predisposizione genetica svolge un ruolo importante. Studi scientifici dimostrano che l'insulino-resistenza si sviluppa spesso nelle persone che hanno una concentrazione di grasso corporeo attorno ai loro organi interni, come il fegato e il pancreas (obesità addominale).

  1. Obesità, in particolare l'obesità addominale;
  2. Una dieta che contiene un gran numero di alimenti altamente trasformati;
  3. Bassa attività fisica;
  4. Alcuni medicinali, in particolare steroidi;
  5. Predisposizione genetica.

Il diabete gestazionale è causato da cambiamenti ormonali nel corpo di una donna durante la gravidanza. Gli ormoni secreti dalla resistenza all'insulina e dalla placenta causano una violazione della produzione di insulina, secernendo in tal modo la secrezione anormale di glucosio da parte del fegato. In molti casi, la quantità di insulina secreta dal pancreas non è sufficiente a soddisfare le esigenze del corpo con un aumento del peso corporeo nel terzo trimestre di gravidanza.

Diabete MODY – Diabete monogenico: questo tipo di diabete si verifica a causa di una violazione del gene responsabile della produzione o della secrezione di insulina nel corpo. Allo stato attuale delle conoscenze, vengono secreti fino a 11 geni diversi che, se danneggiati, producono vari tipi di diabete MODY.

Tipi di diabete clinici meno comuni

  • Il diabete MODY è una forma genetica del diabete, che varia dall'1% al 2% di tutti i casi di diabete, sebbene questi dati possano essere sottovalutati a causa di difficoltà nella diagnosi di MODY
  • Il diabete LADA (latente, autoimmune) è un diabete di tipo 1 che si sviluppa negli adulti in una forma leggermente più leggera.
Insumed -   Zucchero dannoso per il corpo umano, conseguenze, tariffa giornaliera e come ridurre il consumo

Applicazione. Standard per cure specialistiche per bambini con diabete mellito insulino-dipendente

Controllo glicemico in bambini e adolescenti con diabete di tipo 1

Screening del diabete di tipo 2 in bambini e adolescenti

Farmacoterapia del diabete di tipo 2 in bambini e adolescenti

  • Nei pazienti metabolicamente stabili (HbA1C inferiore all'8,5%), la metformina è il farmaco di scelta per iniziare la farmacoterapia se la funzionalità renale è 0,30 ml / min / 1,73 m2.
  • Con iperglicemia grave (glicemia superiore a 13,9 mmol / L, HbA1C superiore all'8,5%) senza chetoacidosi, con sintomi di poliuria, polidipsia, nicturia e / o perdita di peso, deve essere iniziato il trattamento con insulina basale, mentre la metformina è titolata a dose massima tollerata per raggiungere il valore target dell'emoglobina glicata.
  • Se la monoterapia con metformina non raggiunge i valori target di HbA1, il farmaco è controindicato o causa effetti collaterali intollerabili, si deve iniziare la terapia insulinica basale.
  • Al raggiungimento dei valori target, la dose di insulina basale può essere ridotta entro 2-6 settimane del 10-30% ogni pochi giorni.

In conformità con l'articolo 37 della legge federale del 21 novembre 2011 N 323-Ф3 "Informazioni di base sulla protezione della salute dei cittadini nella Federazione Russa" (Legislazione raccolta della Federazione Russa, 2011, N 48, Articolo 6724; 2012, N 26, Articolo 3442, 3446) Ordino: approvare lo standard di assistenza medica specializzata per i bambini con diabete mellito insulino-dipendente secondo l'appendice.

Registrato dal Ministero della Giustizia della Federazione Russa il 21 gennaio 2013, registrazione N 26631

Appendice all'ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa del 9 novembre 2012 N 707н

Categoria d'età: bambini

Complicazione: indipendentemente dalle complicazioni

Tipo di assistenza medica: specializzata

Condizioni di assistenza medica: ricoverato

La forma di assistenza medica: pianificata

Tempo medio di trattamento (giorni): 14

Codice ICD X * _______________ * Classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi di salute, revisione X.

Diabete mellito insulino-dipendente con danno renale

Diabete mellito insulino-dipendente con manifestazioni neurologiche

Diabete mellito insulino-dipendente con altre complicazioni specificate

Insumed -   Angiopatia diabetica

Diabete mellito insulino-dipendente complicato multiplo

Diabete mellito insulino-dipendente con complicazioni non specificate

Diabete mellito insulino-dipendente complicato

Altre forme specifiche di diabete con danno renale

Altre forme specifiche di diabete con manifestazioni neurologiche

Altre forme specifiche di diabete con altre complicazioni specificate

Altre forme specifiche di diabete con complicanze multiple

Altre forme specificate di diabete mellito con complicazioni non specificate

Altre forme specifiche di diabete senza complicazioni

Diabete mellito non specificato con danno renale

Diabete mellito non specificato con manifestazioni neurologiche

Diabete mellito non specificato con altre complicazioni specificate

Diabete mellito non specificato con complicanze multiple

Diabete mellito non specificato con complicazioni non specificate

Diabete mellito non specificato, senza complicazioni

Ipoinsulinemia a seguito di procedure mediche

Mettiti alla prova per i primi sintomi del diabete

I primi sintomi del diabete sono facili da trascurare. Anche se i cambiamenti nel nostro corpo sono completamente insignificanti, ad esempio, possiamo spiegare questi sintomi a modo nostro:

  • Fatica. La prima impressione è troppo lavoro e responsabilità
  • Prima associazione sonnolenza – superlavoro
  • Problemi di concentrazione – stress o cambiamenti meteorologici
  • Aumento dell'appetito – soggetto alla tentazione di vari piaceri alimentari
  • Pensiamo che la costipazione sia, naturalmente, una cattiva alimentazione.
  • Le infezioni ricorrenti sono probabilmente una riduzione temporanea della resistenza corporea.
  • Aumento della caduta dei capelli – carenza vitaminica di primavera.
  • E infine: la compromissione della vista e l'iperemia congiuntivale possono essere facilmente attribuite al lavoro a lungo termine al computer.

Naturalmente, un simile insieme di sintomi può verificarsi anche con altre malattie. Tuttavia, data la prevalenza del diabete, secondo le statistiche, prima di tutto, dovresti considerare che può essere il diabete.

Pertanto, conoscendo gli standard clinici di base per il trattamento del diabete, non possiamo aspettare. Una diagnosi corretta e un trattamento efficace sono la chiave del successo nella lotta contro il diabete.

Sezione 2: Classificazione e diagnosi del diabete

Glicemia a digiuno normaleCarenza di glucosio a digiunoRidotta tolleranza al glucosioprediabeteДиабет
Glucosio a digiuno:

Concentrazione di glucosio nel sangue a digiuno: 100-125 mg / dl

La concentrazione di glucosio 2 ore dopo aver mangiato a:

La concentrazione di glucosio 2 ore dopo aver mangiato a un livello di 140-199 mg / dl o glucosio a digiuno 100-125 mg / dl

o ≥7,8-11,1 mmol / L

La presenza di uno dei seguenti tre criteri: 1. Sintomi di iperglicemia e livelli condizionali di glucosio ≥ 200 mg / dl

2. Doppio digiuno ≥ 126 mg di glucosio / dl

3.Glicemia 2 ore dopo un pasto ≥ 200 mg / dl o ≥11,1 mmol / l

Tabella 8.1 Fattori specifici della terapia farmacologica e del paziente nella scelta di una terapia ipoglicemizzante in pazienti adulti con diabete di tipo 2

Ai pazienti registrati con un endocrinologo devono essere forniti tutti i farmaci necessari per controllare la glicemia e trattare malattie e condizioni associate alla progressione della patologia sottostante. Nel territorio della Federazione Russa, tali gruppi di preparazioni mediche sono registrati per il trattamento di persone affette da diversi tipi di diabete. L'automedicazione con tali mezzi è vietata!

  1. Insuline a breve durata d'azione e loro analoghi (insulina-aspart, insulina-glulizin, insulina-lyspro e altri).
  2. Insuline a media azione e loro analoghi (ad es. Insulina-isofan).
  3. Insuline a rilascio prolungato e loro analoghi (ad esempio, insulina-glargine e insulina-detemir).
  4. Biguanidi (metformina e analoghi).
  5. Derivati ​​delle sulfoniluree.
  6. Agenti ipoglicemizzanti orali combinati (Vildagliptin, Glibenclamide, Glyclazide, Glimepiride con Metformin, Metformin Sitagliptin).
  7. Inibitori delle Α-glucosidasi (acarbosio).
  8. Tiazolidinedioni.
  9. Inibitori DPP-4.
  10. Altri farmaci ipoglicemizzanti (Liraglutid, Nateglinide, Repaglinide, Exenatide).
  11. Devono essere prescritti agenti antipiastrinici, poiché i pazienti hanno un rischio molto elevato di trombosi. Applicare clopidogrel, dipyridamole.
  12. Agonisti del recettore dell'imidazolina: clonidina cloridrato, moxonidina e altri.
  13. Tiazidici.
  14. Sulfamidici (in particolare Indapamide, Torasemide, Furosemide).
  15. Β-bloccanti selettivi – Atenololo, Betaxololo, Bisoprololo, Nebivololo.
  16. A – e β-bloccanti – come Carvedilol.
  17. Diidropiridina e derivati ​​(Amlodipina, Lacidipina, Nimodipina e altri).
  18. Verapamil e altri derivati ​​della fenilalchilammina.
  19. ACE sostanze inibenti – Zofenopril, Perindopril, Ramipril, Fosinopril, Trandolapril, Enalapril.
  20. Antagonisti dell'angiotensina II – Valsartan, Candesartan, Dosartan, Temilsartan.
  21. Inibitori della renina.
  22. Inibitori della HMG-CoA reduttasi – Atorvastatina, Lovarstatina, Rosuvastatina.
  23. Fibrati.
  24. Sostanze che degradano il glicogeno.
  25. Antibiotici a base di penicillina in associazione con inibitori della β-lattamasi (Amoxiclav).
  26. Ftorkhinolony.
  27. Derivati ​​dell'acido salicilico.

Farmacoterapia del diabete di tipo 2 negli adulti

  • Nei pazienti con diabete di tipo 2 di nuova diagnosi con HbA1C superiore al 9%, deve essere presa in considerazione l'inizio della terapia con due farmaci.
  • Se la monoterapia o la doppia terapia entro 3 mesi non raggiungono i valori target di HbA1C in pazienti senza malattia cardiovascolare aterosclerotica (ACHA), deve essere aggiunto un farmaco ipolipemizzante, tenendo conto dei fattori specifici del farmaco e del paziente (tabella 8.1).

Agonisti del recettore del GLP-1

  • Efficienza * – Alta
  • Ipoglicemia – no
  • Effetto sul peso – Riduzione
  • ACHA – effetto neutro: lixenatide, exenatide a rilascio prolungato; beneficio: liraglutide
  • CH – effetto neutro
  • PDZP – beneficio: liraglutide
  • D / FI:

1. Exenatide è controindicato nei pazienti con GFR inferiore a 30

2. Usare lixenatide con attenzione con GFR inferiore a 30

3. Il rischio di reazioni avverse nei pazienti con insufficienza renale è aumentato.

– Scatola nera FDA: rischio di tumore alla tiroide a cellule C (liraglutide, albiglutide, dulaglutide, exenatide a rilascio prolungato).

Diabetus Italia