Ulcere dei piedi per il diabete

Perché le ulcere trofiche alle gambe con diabete?

Le cause dell'ulcerazione sono varie.

I principali sono:

  1. Patologia dei vasi sanguigni (piede ischemico nel diabete).
  2. Lesioni e microdamaggi sulla pelle delle gambe.
  3. Violazione dei processi metabolici nel corpo.
  4. Mancanza di ossigeno negli arti.
  5. Effetti negativi delle tossine che si accumulano a causa di un metabolismo improprio.
  6. Neuropatia diabetica Disfunzione del sistema nervoso autonomo.
  7. La totalità di tutti i suddetti fattori.

I fattori aggravanti per la comparsa di piaghe sulle gambe indossano scarpe strette, gambe sudate, posizione prolungata, stile di vita immobile, cura dei piedi impropria.

Cause delle ferite

Cause che causano la comparsa di ulcere trofiche:

  • Problemi neuroischemici – una violazione dei tessuti della circolazione sanguigna e del deflusso linfatico. A questo proposito, la pelle nella zona interessata perde la sua capacità di riprendersi dalle violazioni della sua integrità.La nutrizione dei tessuti nei luoghi di ristagno del sangue subisce notevoli difficoltà e peggiora. Ciò porta alla necrosi delle cellule con la comparsa di ulcere. In tale situazione, si verifica facilmente l'infezione di superfici danneggiate.
  • L'insufficienza venosa provoca ulcere, che sono spesso localizzate nella parte inferiore della gamba.
  • Nel diabete, comparsa di ulcere trofiche e in assenza di disturbi circolatori. Questo tipo di lesione tissutale da ulcere è chiamato neuropatico. È causato da una malattia del tessuto nervoso.

Manifestazioni e fasi cliniche

Un'ulcera nel diabete differisce da qualsiasi altra nella sua capacità di influenzare profondamente i tessuti o le membrane basali, mentre l'intero processo è accompagnato da infiammazione. Anche dopo la cura finale, una cicatrice o cicatrice rimarrà sulla pelle della gamba.

La patologia provoca la morte delle fibre nervose, che porta a una parziale perdita di sensibilità nelle gambe. Le ulcere trofiche nel diabete si sviluppano in più fasi:

  1. Al primo stadio, si verifica una diminuzione della sensibilità della pelle. La pressione e la temperatura delle gambe possono variare. In rari casi, compaiono sensazioni spiacevoli, ad esempio dolore, formicolio o sensazione di bruciore. Si verifica gonfiore della parte inferiore della gamba e del piede e diventa difficile calpestare il tallone.
  2. Il secondo stadio è accompagnato dalla formazione di ferite non curative per lungo tempo. Inoltre, più la malattia progredisce, maggiore è la dimensione delle ulcere.
  3. Terzo stadio. L'ulcera diabetica sulla gamba in questo momento è determinata più facilmente a causa di sintomi vividi. Le ferite risultanti iniziano a sanguinare, può apparire il pus. In questo caso, il dolore grave non viene spesso osservato.
  4. Il quarto stadio della malattia si sviluppa, di solito rapidamente. I pazienti hanno forti dolori, febbre e pus nella ferita.
  5. Al quinto stadio si sviluppa la cancrena.

Nonostante lo sviluppo della medicina, il trattamento delle ulcere nel diabete è un processo piuttosto complicato. Questo perché la malattia provoca un disturbo nel processo di nutrizione nei tessuti. Inoltre, le difese del corpo si riducono, perdendo parzialmente la sua capacità di recupero.

I primi sintomi

La ferita non appare all'improvviso, il processo si verifica gradualmente. Le ulcere diabetiche possono formarsi nel seguente ordine:

  • La pelle vicino al piede inizia a assottigliarsi e diventa secca;
  • C'è una tensione e una sorta di brillantezza;
  • Compaiono macchie marroni;
  • Si forma una piccola ferita (ulcera), che inizia gradualmente ad aumentare;
  • I bordi dell'ulcera trofica diventano ruvidi;
  • All'interno della ferita può sanguinare e ricoprirsi di una placca sporca.

Tutto questo è molto doloroso. L'ingresso di corpi estranei e infezioni in un'ulcera, non fa che aggravare la situazione.

In futuro, a causa della ferita, diventa problematico raccogliere le scarpe. I dolori costanti non consentono di rilassarsi e le procedure quotidiane non sempre portano sollievo e il risultato desiderato. Pertanto, se vengono rilevati sintomi di un'ulcera trofica, consultare un medico il prima possibile.

Il compito principale della diagnosi è stabilire la causa dello sviluppo della malattia. Prima di tutto, il medico fa un esame esterno e suggerisce di fare dei test. In alcuni casi, lo sviluppo di un'ulcera trofica aiuta a rilevare il diabete mellito di tipo 2. Inoltre, una persona non può nemmeno sospettare la presenza di tale diagnosi.

Per chiarire le cause dello sviluppo della malattia, viene effettuato uno studio dei vasi degli arti inferiori mediante ultrasuoni e dopplerografia. Potresti anche aver bisogno di flebografia radiopaca, tomografia computerizzata multi-elicoidale e misurazione dell'ossigeno attraverso la pelle. Dopo aver scoperto la causa della malattia e aver fatto una diagnosi, al paziente viene prescritto un ciclo di trattamento.

Nel diabete mellito, le dita del piede e della gamba sono più spesso colpite. Inizia un problema di danno:

Al primo stadio, compaiono i sintomi:

  • pesantezza alle gambe
  • gonfiore delle aree interessate,
  • la pelle è calda
  • a volte si avverte una sensazione di bruciore sulla superficie delle aree interessate,
  • convulsioni,
  • prurito nella zona interessata,
  • cambiamento nelle condizioni della pelle nelle aree interessate:
    • pelle lucida
    • la pelle è ispessita e inattiva,
    • In superficie, compaiono goccioline di umidità, che possono assumere un carattere purulento quando entrano nel fuoco dell'infezione,
  • la malattia delle fibre nervose riduce la sensibilità nell'area interessata.

Ulcere trofiche nel diabete mellito (foto)

Le ulcere dolorose non appaiono proprio così. I microdamaggi della pelle portano alla loro formazione: graffi, abrasioni, lividi, calli, ecc. Perché un piccolo graffio può svilupparsi in un'ulcera trofica con suppurazione?

Il motivo è una violazione del processo rigenerativo nei tessuti dell'epidermide e dei muscoli. La ferita, invece di guarire, diventa infetta e infiammata, formando un'ulcera in crescita. Ecco perché con leggere lesioni cutanee è necessario utilizzare una speciale crema cicatrizzante per ferite.

In questo caso, la crema rigenerante della serie DiaDerm aiuterà bene, che protegge la ferita dalle infezioni e migliora i processi rigenerativi nei tessuti.

I primi sintomi delle ulcere trofiche includono:

  • dolore nella zona dei piedi e delle gambe, fa persino male a toccare le gambe;
  • la comparsa di un'eruzione cutanea, un cambiamento nel colore della pelle;
  • la pelle delle gambe divenne calda, ruvida al tatto.

Questi sintomi compaiono in una fase precoce e, se il trattamento è iniziato a questo punto, è possibile evitare l'ulcerazione. Il trattamento consiste nella cura dei piedi e nell'uso di unguenti anti-infiammatori.

Un grosso problema è che non tutti i portatori di diabete possono rispondere alla domanda su cosa sia un'ulcera trofica e come appaia. ecco perché le persone non prestano attenzione alle condizioni delle loro gambe fino a quando non passa lo stadio indolore. Ma è proprio in questa fase iniziale che la malattia può essere prevenuta e curata senza molti danni alla salute.

Insumed -   Ulcere trofiche degli arti inferiori

Diagnosi della malattia

La diagnosi e il trattamento tempestivi delle ulcere trofiche nella gamba con diabete mellito evitano l'amputazione delle dita e minimizzano il rischio di recidiva.

Il compito principale della diagnosi di ulcere trofiche è stabilire il grado di disturbo del flusso sanguigno nei tessuti e la perdita di sensibilità.

La diagnosi di lesioni trofiche sulle gambe è la seguente:

  • Presa storia;
  • Presentazione di UAC (analisi del sangue generale), studi di biochimica, livelli di glucosio nel sangue, coagulogrammi (coagulazione del sangue);
  • Palpazione delle aree interessate delle gambe, rilevazione della pulsazione;
  • Determinazione della sensibilità – reazione al calore, dolore e tatto;
  • Bakseeding contenuto di ferite purulente con la determinazione della sensibilità del patogeno infettivo agli antibiotici;
  • Esame radiografico della gamba.

I metodi hardware consentono di determinare:

  • Livello di pressione nella gamba interessata;
  • Localizzazione della patologia mediante uno scanner;
  • Ossimetria: l'apporto di ossigeno ai tessuti;
  • La tortuosità e la pervietà delle navi con una radiografia a contrasto;
  • Cambiamenti patologici del tessuto – TC e RM;
  • La profondità dell'ulcera, la condizione dei tessuti circostanti è una biopsia della particella della ferita.

Metodi di trattamento

Come trattare un'ulcera trofica nel diabete? Viene selezionato un corso completo di terapia per ciascun paziente individualmente. Questa misura è dovuta al fatto che vari fattori possono provocare una ferita non cicatrizzante.

Per rilevare queste cause negative, prima di iniziare il trattamento delle ulcere nel diabete, vengono eseguiti studi citologici, batteriologici e istologici sulla zona interessata. Dopo tutti gli esami e le diagnosi necessari, l'endocrinologo seleziona un metodo di trattamento. Potrebbe essere:

  • terapia farmacologica;
  • un intervento chirurgico;
  • complesso di misure terapeutiche.

Non l'ultimo ruolo nel trattamento delle ulcere delle gambe nel diabete è svolto dalla fisioterapia e dalla medicina tradizionale.

Ma ricorda, i metodi alternativi possono essere utilizzati esclusivamente come strumento aggiuntivo e solo con il permesso del medico curante.

Cosa e come trattare le ulcere trofiche nelle gambe con diabete, dice il medico dopo la diagnosi. Il regime di trattamento per i farmaci locali e sistemici viene assegnato a ciascun paziente individualmente, tenendo conto delle caratteristiche del decorso della malattia, della presenza di malattie croniche, delle allergie.

Il trattamento delle ulcere trofiche viene effettuato con diversi metodi:

  • farmaci;
  • un intervento chirurgico;
  • Completo, compresa la procedura per la pulizia delle ferite da suppurazione e particelle necrotiche, nonché l'uso di unguenti e creme locali.

Obbligatorio è il trattamento delle ulcere trofiche sulle gambe con una soluzione antisettica e unguento per ripristinare la pelle danneggiata e cicatrici delle aree danneggiate. Inoltre, a casa, è consentito applicare ricette per i guaritori tradizionali.

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Il trattamento chirurgico

La chirurgia prevede la rimozione di siti di tessuto necrotico e l'eliminazione del focus dell'infiammazione. Vengono eseguiti i seguenti tipi di operazioni:

  • curettage;
  • Vakkumirovanie;
  • Trattamento VAC usando il vuoto.

Il vuoto viene utilizzato per creare una bassa pressione negativa (fino a -125 mmHg). Questo metodo prevede l'uso di medicazioni in poliuretano. L'evacuazione ti consente di:

  • Rimuovere il pus dalle ulcere sulla gamba;
  • Allevia il gonfiore, riduce la profondità delle ferite;
  • Rafforzare la circolazione sanguigna nell'arto ferito;
  • Stimola il processo di granulazione;
  • Riduce al minimo la probabilità di complicanze dell'ulcera trofica;
  • Forma un ambiente umido nella ferita che previene l'infezione da virus e batteri.

La Caterization è un metodo per trattare le ferite ischemiche e venose sulle gambe che non guariscono bene.

L'amputazione virtuale è un trattamento popolare per le lesioni neurotrofiche che si sviluppano nei pazienti con diabete. La tecnica prevede la resezione dell'osso e dell'articolazione metatarso-falangea senza violare l'integrità anatomica. L'amputazione virtuale consente di eliminare il focus dell'infezione e ridurre la pressione.

La cucitura di fistole arteriose venose attraverso la pelle è indicata in presenza di un'ulcera ischemica (ipertensiva), chiamata sindrome di Martorell. L'intervento è finalizzato alla separazione delle fistole situate lungo il bordo della ferita.

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico può essere un metodo indipendente di trattamento delle fasi iniziali e intermedie delle ulcere trofiche nei pazienti con diabete. Nei casi più gravi, i farmaci sono prescritti come supporto prima e dopo l'intervento chirurgico.

Il trattamento con farmaci in diverse fasi delle lesioni trofiche delle gambe è diverso. Nella fase iniziale sono mostrati:

  • Antistaminici – Tavegil, Loratodin, Suprastin;
  • antibiotici;
  • Agenti antipiastrinici (per iniezione endovenosa) – Reopoliglukin, pentossifillina;
  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) – Ketoprofene, Imet, Diclofenac.

L'uso di questi farmaci ha lo scopo di purificare le ulcere da particelle e batteri necrotici. Per questo, le ferite vengono lavate con una soluzione di furatsilina, clorexidina o permanganato di potassio. E poi fanno un impacco con Levomikol, Streptolaven o Dioxicol.

Il trattamento del secondo stadio delle ulcere trofiche nel diabete ha lo scopo di stimolare la guarigione delle ferite, la rigenerazione e le cicatrici della pelle, pertanto ai pazienti vengono prescritti pomate come Ebermin, Actevigin o Solcoseryl. La superficie della ferita è trattata con Curiosin. Per impedire che l'infezione si unisca, utilizzare Algipor, Allevin, Geshispon.

La terza fase del trattamento delle ferite trofiche sulle gambe è la lotta contro la malattia che ha provocato la loro formazione. In questa fase, viene eseguito il trattamento delle ulcere trofiche con insulina.

fisioterapia

Il trattamento fisioterapico è consentito solo nella fase di guarigione delle ulcere. Di solito, il medico prescrive:

  • Con lesioni aterosclerotiche: l'uso della camera a pressione di Kravchenko, che crea una pressione locale negativa;
  • Cavitazione mediante ultrasuoni a bassa frequenza. Tale trattamento aumenta l'effetto terapeutico dei farmaci antibatterici e antisettici;
  • Il trattamento con magnete può ridurre il dolore, dilatare i vasi sanguigni, alleviare il gonfiore;
  • La terapia laser elimina il focus dell'infiammazione, allevia il dolore, stimola la rigenerazione dei tessuti;
  • L'ultravioletto migliora l'immunità locale;
  • L'uso di azoto e ozono contribuisce alla saturazione dei tessuti con l'ossigeno e alla loro rigenerazione;
  • Il trattamento con fango consente al paziente di riprendersi più rapidamente dopo una malattia.
Insumed -   Diabete e dieta di tipo 2

Trattamento alternativo

L'uso di ricette di guaritori tradizionali è consentito solo nella fase di guarigione delle ulcere trofiche e dopo aver consultato un medico. Il trattamento alternativo include il trattamento delle ferite, purificandole dal contenuto purulento e dai tessuti morti. Le erbe medicinali alleviano l'infiammazione e contribuiscono al ripristino dell'epitelio.

A seconda della causa della formazione di ferite, può essere prescritta una tecnica di trattamento conservativa o un intervento chirurgico. Come trattare una ferita viene deciso dal medico dopo aver raccolto tutti i dati. Il trattamento può essere effettuato a casa o in ospedale. Ancora una volta, tutto dipende dal grado di abbandono e dalla complessità dello sviluppo della malattia.

In entrambi i casi, il trattamento includerà la terapia locale, il trattamento diretto della ferita. Questo viene fatto quotidianamente, in alcuni casi, la medicazione deve essere cambiata ogni 2-4 giorni. Per il trattamento delle ferite, è consigliabile utilizzare materiali sterili moderni che non si attaccano e non lasciano villi.

Tutte le medicazioni esistenti sono suddivise in diverse classi:

  • Gli alginati sono una sostanza viscosa estratta dalle alghe brune. Le medicazioni con tale rivestimento hanno proprietà drenanti, protettive, detergenti e cicatrizzanti.
  • Le reti atraumatiche non solo aiutano a proteggere la ferita da corpi estranei, ma anche a pulirla, poiché una tale medicazione ha proprietà assorbenti e battericide.
  • La fibra idrofila impedisce alle ferite di bagnarsi, assorbe bene l'umidità e protegge le ulcere dai batteri esterni.
  • Una benda con schiuma poliuretanica aiuta a fermare l'emorragia, ha proprietà battericide e antinfiammatorie.

Quale materiale utilizzare è deciso dal medico. Per lavare le ulcere trofiche, vengono utilizzati antimicrobici che non influenzano i tessuti in crescita e non interferiscono con la guarigione delle ferite. Può essere clorexidina o miramistina. L'uso di fondi come il verde brillante, lo iodio, una soluzione di permanganato di potassio e l'alcol è severamente vietato. Una volta ogni 3-15 giorni, i tessuti morti e i calli vengono rimossi intorno alla ferita.

È indispensabile assumere la riduzione e la normalizzazione della glicemia. Per fare ciò, consultare un endocrinologo.

Se necessario, i farmaci utilizzati vengono sostituiti con farmaci più "forti". Anche la quantità e la qualità del cibo consumato sono adeguate.

Dopo aver esaminato l'inoculazione di materiale prelevato da una ferita, possono essere prescritti antibiotici per il trattamento che aiuterà a uccidere i batteri e le infezioni. Un tale farmaco è richiesto nel 40-60% dei casi dal numero totale di pazienti.

Le ulcere trofiche nel diabete non possono essere curate se il carico sulla gamba dolorante non viene rimosso. Anche pochi passaggi al giorno possono annullare l'intero processo di trattamento.

Per fare questo, puoi usare vari dispositivi, dalle stampelle alle scarpe speciali. In Russia, al momento, si possono ascoltare le migliori recensioni sullo stivale di scarico realizzato con materiali di fissaggio polimerici.

Le ulcere trofiche associate alla mancanza di un normale flusso sanguigno negli arti inferiori sono solo il 20-30% suscettibili di trattamento conservativo ed è per questo che vengono utilizzati costosi farmaci "vascolari" per questo.

Un trattamento efficace è possibile solo in caso di intervento chirurgico. Per questo, viene eseguita un'operazione sui vasi, durante la quale viene eliminato il restringimento dei vasi o vengono trovati modi alternativi per il movimento del sangue.

Dopo aver eliminato la causa della malattia, le ulcere inizieranno a guarire molto più velocemente. Il loro trattamento viene effettuato nello stesso modo del trattamento delle ferite con normale afflusso di sangue.

Con il problema delle ulcere trofiche correttamente, il più presto possibile, consultare un endocrinologo. Certo, è meglio ottenere consigli e agire prima che compaiano le ulcere.

Il medico prescriverà misure per migliorare la condizione solo dopo l'esame. Sono i risultati di studi citologici e batteriologici che forniranno le basi per un trattamento adeguato.

terapeutico

Per le ulcere viene utilizzata la terapia locale. La ferita viene trattata con agenti antisettici e curativi, quindi – farmaci che migliorano la circolazione sanguigna.

Se lo stato dell'ulcera trofica è molto trascurato e la necrosi tissutale è in larga misura, la ferita viene trattata con un intervento chirurgico, rimuovendo le aree morte. E solo dopo viene eseguita la terapia locale.

Per ogni paziente che ha una storia di diabete mellito, gambe doloranti, ulcerazioni e altre lesioni cutanee, il medico seleziona un programma di trattamento individuale.

Prima di iniziare la terapia, vengono effettuati studi batteriologici e citologici, viene eseguito un esame del sangue.

fase 1

– agenti antibatterici locali; – unguenti con effetto anestetico; – trattamento quotidiano dei piedi usando unguenti per la cura dei piedi per il diabete.

L'unguento per diabetici dovrebbe idratare attivamente e proteggere la pelle dalle infezioni. Le creme della serie DiaDerm, create appositamente per la cura del piede diabetico, hanno queste proprietà.

Fai clic sull'immagine qui sotto per saperne di più sugli unguenti per diabetici e ordinali con consegna a domicilio o per posta.

fase 2

Nella seconda fase, il più importante è prevenire lo sviluppo dell'infezione.

Per fare questo, utilizzare:

  • antibiotici ad ampio spettro;
  • unguenti antibatterici locali;
  • lavare le ulcere con un antisettico;
  • comprime con composti medicinali.

3 e 4 fasi

Al 3 ° e 4 ° stadio, il trattamento ha lo scopo di sopprimere l'infezione e rimuovere le cellule morte. Come parte del trattamento farmacologico, al paziente vengono prescritti terapia antibiotica e farmaci antinfiammatori non steroidei. Importante è la resezione tempestiva di cellule morte e pus.

Per fare ciò, applicare:

  • lavaggio con furatsilinom, clorexidina;
  • medicazioni speciali assorbenti;
  • evacuazione (rimozione di cellule morte e pus mediante un apparecchio a vuoto);
  • curettage – escissione di tessuto morto.

fase 5

Nella quinta fase, vengono utilizzati i metodi di terapia antibiotica e di trattamento chirurgico fino all'amputazione dell'arto.

Fino all'ultimo stadio, è meglio non iniziare la malattia, quindi se hai il diabete, la ferita alla gamba non guarisce, quindi è necessario consultare urgentemente un chirurgo.

Un fatto interessante: oggi, le nuove tecnologie sono utilizzate nel trattamento di ulcere trofiche complesse. Uno di questi – l'amputazione virtuale, consiste nella resezione del tessuto necrotico senza influenzare le ossa del piede. Allo stesso tempo, le ossa non perdono la loro integrità e funzionalità.

Insumed -   Zucchero nel sangue degli anziani segni di livelli bassi o alti

Non appena compaiono i primi segni di infezione, ad esempio, puoi provare a fermare lo sviluppo della malattia usando rimedi popolari. Nelle fasi successive, metodi alternativi di trattamento aumentano l'efficacia della terapia farmacologica.

La medicina tradizionale raccomanda di sciacquare le superfici delle ferite con decotti di erbe medicinali: celidonia, salvia, camomilla, calendula, ecc. Le erbe hanno effetti antinfiammatori, lenitivi e cicatrizzanti.

Preparare un decotto è molto semplice: devi prendere 1-5 cucchiai. cucchiai di erbe e versare 1-2 litri di acqua bollente. Lasciare fermentare per 20-40 minuti, quindi applicare per lavare le ferite.

La propoli ha un effetto eccellente nella guarigione delle ferite. È usato come impacco medico. Anche il catrame di betulla naturale ha un effetto simile.

Intervento operativo

Il trattamento di un'ulcera trofica nel diabete mellito con farmaci può essere un metodo indipendente (con una forma lieve o moderata della malattia) o in combinazione con un intervento chirurgico. A seconda dello stadio della malattia, la terapia farmacologica è suddivisa nelle seguenti fasi:

  1. Primo stadio In questo caso, gruppi di farmaci come antibiotici ad ampio spettro, antistaminici, antiaggreganti e farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati per trattare le ulcere trofiche nel diabete mellito. Inoltre, le ferite vengono lavate con soluzioni antisettiche, unguenti anti-infiammatori e speciali medicazioni vengono applicati per drenare il fluido.
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da guarigione attiva e cicatrici. Pertanto, gli unguenti curativi vengono utilizzati per trattare le ulcere degli arti inferiori. Vengono anche utilizzate medicazioni speciali per ferite.
  3. Il terzo stadio ha lo scopo di fermare la causa principale che ha provocato una ferita non cicatrizzante.

Le soluzioni alcoliche possono essere incluse nella terapia esclusivamente per il trattamento dell'area intorno all'ulcera. Il lavaggio della ferita stessa viene effettuato con soluzioni antisettiche acquose.

È necessario un intervento chirurgico per trattare le ulcere trofiche della parte inferiore della gamba con diabete mellito, che non sono suscettibili di guarigione medica. La sua essenza è la seguente. Al momento dell'operazione, vengono eliminati quei tessuti necrotici che non vengono strappati da soli. Allo stesso tempo, i medici stanno cercando di scegliere il metodo più delicato in modo da non influenzare i tessuti sani.

Nel caso in cui l'ulcera trofica nel diabete sia molto grande, viene eseguita una chiusura meccanica dell'area interessata. In altre parole, fanno un trapianto di pelle. Il risultato di questo metodo dipende direttamente dalla normale circolazione del sangue negli arti inferiori. La procedura non viene eseguita se è presente un'infezione nella ferita o non è stato rimosso tutto il tessuto morto dalla superficie interessata.

La pelle trapiantata diventa una sorta di stimolatore per la rigenerazione dei tessuti nell'area dell'ulcera.

Ulcere alle gambe nel diabete: trattamento con rimedi popolari

Come già accennato, il trattamento delle ulcere delle gambe nel diabete è un processo piuttosto complicato. Non è facile ripulire il pus da una tale ferita, che aumenta significativamente il tempo della loro guarigione. Ecco perché i metodi alternativi di trattamento saranno una buona aggiunta alla terapia farmacologica.

Di solito, per lavare le ulcere diabetiche, utilizzare vari decotti a base di erbe. Forti proprietà antimicrobiche sono possedute da celidonia, calendula, spago e camomilla. Tali erbe non solo alleviano il processo infiammatorio, ma contribuiscono anche al ripristino della pelle. Oltre ai decotti alle erbe, le persone usano i seguenti metodi:

  1. Comprimi dalla cenere di betulla. Per prepararlo, devi prendere 50 g di cenere setacciata e versarci dentro 500 ml di acqua bollente. Quindi, strettamente avvolto, la miscela risultante viene lasciata per 2 ore. Direttamente per l'impacco, devi prendere una garza, metterla in diversi strati, inumidirla nella soluzione preparata e applicare sulla ferita per 3 ore. Il corso del trattamento è di 2 settimane.
  2. Unguento di unguento conifero. È necessario prendere 50 g di resina, cera e strutto interno, mescolare, far bollire a fuoco basso e raffreddare. Per il trattamento, la quantità richiesta dell'unguento risultante viene applicata sull'area interessata, bendata e lasciata per 4 ore. In media, 6–9 trattamenti sono sufficienti per la guarigione.
  3. Lozioni di baffi dorati. Le foglie della pianta vengono lavate con acqua, finemente strappate e impastate con un pestello fino a quando appare il succo. Quindi la sospensione risultante viene applicata in un punto dolente, coperto con un panno pulito e lasciato per 30-60 minuti. Potrebbe apparire una leggera sensazione di bruciore. La procedura viene eseguita ogni giorno.
  4. Infusione di emorragia. Macina la radice della pianta su un macinacaffè per ottenere 1 cucchiaio. l. polvere, che viene riempita con 50 ml di acqua bollita raffreddata e lasciata in infusione per 12 ore. L'infusione viene presa prima dei pasti 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 1 mese.

Metodi alternativi, sebbene siano abbastanza efficaci nel trattamento delle ulcere trofiche, ma possono essere utilizzati solo con il consenso del medico curante.

Ricorda, l'automedicazione può innescare lo sviluppo della cancrena.

Misure preventive

La principale misura per la prevenzione delle ulcere trofiche nelle persone con diabete è la rigorosa attuazione di tutte le raccomandazioni del medico.

La preoccupazione principale è la normalizzazione della glicemia.

Inoltre, vale la pena il trattamento tempestivo delle malattie concomitanti. Esistono diverse semplici regole, osservando che possono ridurre significativamente il rischio di ulcere trofiche nel diabete. Questi includono:

  • cura dei piedi corretta e competente, soprattutto quando si tratta di tagliare le unghie;
  • visite preventive all'endocrinologo almeno due volte all'anno;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • la giusta scelta di scarpe;
  • esame quotidiano delle gambe per piccole ferite, abrasioni e calli.

Con il diabete, è necessario fare tutto il possibile per prevenire la comparsa di ulcere trofiche. Ciò è dovuto al fatto che è molto più difficile affrontare questo fenomeno che attuare misure preventive.

Le misure preventive includono:

  • Rispetto delle prescrizioni del singolo medico:
    • dieta consigliata
    • mantenendo i livelli di zucchero nel sangue entro limiti normali,
    • compiere sforzi per regolare il metabolismo dei carboidrati;
  • prevenzione di lesioni, abrasioni, ferite ai piedi;
  • rispetto delle regole di igiene del piede seguite da una delicata cura della pelle,
  • selezione di scarpe comode,
  • prevenzione di cattive abitudini,
  • attenta attitudine agli arti (non si deve permettere la situazione del loro surriscaldamento o ipotermia),
  • ogni giorno ispezione dello stato dei gradini delle gambe e di altre parti in cui è possibile il danno.
Diabetus Italia