Danno vascolare nel diabete

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Panoramica

Il diabete mellito è una malattia che si verifica a causa della carenza di insulina assoluta o relativa.

Nelle persone che hanno il diabete, i problemi con il sistema cardiovascolare appaiono molto prima del tempo in cui si verificano i primi sintomi del diabete. Le persone con diabete, in particolare il secondo tipo, hanno un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiovascolari.

Cause di danno vascolare diabetico

Si ritiene che più tempo si soffre di diabete, maggiore è il rischio di danni vascolari. L'aumento del rischio di manifestazione della malattia vascolare nel diabete è direttamente correlato all'ipertensione, al mancato rispetto di una dieta rigorosa, al fumo, alla mancanza di sufficiente attività fisica. Nel diabete, l'aterosclerosi si verifica spesso come conseguenza dell'accumulo di colesterolo nelle pareti dei vasi sanguigni. Nel tempo, la formazione di placche di colesterolo che interferiscono con il trasporto gratuito di ossigeno al muscolo cardiaco. Se si verifica un distacco della placca di colesterolo, alla fine può apparire un trombo in questo luogo, che successivamente provoca gravi malattie – ictus, cancrena, a seguito di una circolazione sanguigna insufficiente negli arti.

Sintomi di danno vascolare diabetico

Le persone con diabete possono avere una varietà di sintomi se hanno problemi con i vasi sanguigni. Il danno ai vasi sanguigni nel diabete mellito può essere espresso da problemi alla vista: una persona vede tutto vago, "mosche" periodicamente lampeggiano davanti ai suoi occhi. Molto spesso, il paziente ha gonfiore delle estremità e del viso, compaiono ulcere sulle gambe e si perde la sensibilità di braccia e gambe. A volte quando si cammina, si manifestano claudicatio intermittente e dolore alle gambe. Inoltre, in un paziente con lesioni vascolari, possono verificarsi opacità e formazione di schiuma nelle urine, si manifesta regolarmente la pressione alta, si verifica periodicamente dolore nell'area del torace.

Insumed -   Dati reali su quanto vivi con il diabete

Angiopatia diabetica

L'angiopatia diabetica è una lesione vascolare diabetica in cui si osserva principalmente la cosiddetta capillaropatia. Questa patologia è specifica per il diabete mellito. Nel corpo umano, a livello dei capillari, le sostanze necessarie vengono trasportate ai tessuti, così come il trasporto di ritorno dei rifiuti cellulari dai tessuti. Se i capillari sono danneggiati, questo processo rallenta, il che influisce sul corpo nel suo insieme.

Nei pazienti con diabete, l'aterosclerosi appare prima rispetto ad altre persone. Questa malattia è più grave nei diabetici rispetto ad altri pazienti. L'aterosclerosi nel diabete può svilupparsi nelle persone di entrambi i sessi e a qualsiasi età, mentre molto spesso è combinata con la microangiopatia. L'aterosclerosi colpisce le arterie del cuore, i vasi cerebrali, le arterie degli arti superiori e inferiori.

L'angiopatia diabetica si sviluppa in un paziente come conseguenza di uno scarso trattamento per il diabete. Ciò comporta disturbi del metabolismo dei grassi e delle proteine, forti e frequenti cali della glicemia e squilibri ormonali significativi. Di conseguenza, i vasi sanguigni soffrono: l'apporto di ossigeno ai tessuti diventa meno attivo e il flusso sanguigno nei piccoli vasi viene disturbato.

Lo sviluppo dell'angiopatia si verifica sotto l'influenza dei processi autoimmuni. Nel corpo umano, le reazioni autoimmuni si sviluppano come conseguenza dell'uso di insuline a lunga durata d'azione per il trattamento. Inoltre, l'uso di alcol e tabacco ha un effetto estremamente negativo sulla progressione dell'angiopatia.

Malattia dei vasi delle gambe nel diabete

Indipendentemente da come si manifesta esattamente la malattia vascolare diabetica, nei pazienti con sintomi del diabete mellito come claudicatio intermittente, si osservano molto spesso ulcerazioni dei piedi. Successivamente, la malattia può provocare lo sviluppo della cancrena. Secondo le statistiche mediche, nei pazienti con diabete la cancrena si sviluppa 50 volte più spesso che nelle persone sane. Molto spesso, la cancrena nel diabete si sviluppa nelle donne che hanno il diabete.

Di norma, nella prima fase dello sviluppo dell'angiopatia delle gambe, non si osservano pronunciati cambiamenti e segni della malattia. La presenza di alcuni cambiamenti può essere determinata solo durante lo studio usando metodi di tachoscillografia, capillaroscopia, reografia.

Nella seconda fase dello sviluppo di una malattia dei vasi delle gambe, che è chiamata funzionale, una persona manifesta già periodicamente dolore nelle parti distali. Inizialmente, il dolore può disturbare solo con lunghe camminate. Successivamente, il dolore inizia a manifestarsi periodicamente anche a riposo, mentre di volta in volta il paziente ha parestesia, sensazione di bruciore o freddo. I crampi alle gambe durante la notte possono disturbarti.

Insumed -   Rimedi popolari per il diabete; trattamento succo e erbe

Nel processo di esame del paziente in questa fase, lo specialista nota che ha un pallore e un raffreddamento dei piedi. Alla palpazione, si sente una pulsazione indebolita sulle arterie tibiali dorsale e posteriore.

Se la malattia progredisce, passa gradualmente alla terza fase organica. In questo momento, una persona ha già una sindrome da claudicatio intermittente, che sta attivamente progredendo. Dopo qualche tempo, il dolore diventa permanente e non si attenua né di giorno né di notte. Tuttavia, se il paziente è dominato dai fenomeni di microangiopatia diabetica, il dolore potrebbe non essere così pronunciato. Pertanto, la manifestazione di gravi cambiamenti trofici può sembrare acuta e improvvisa per una persona.

Anche la pelle delle gambe cambia struttura: diventa più sottile e secca, ferita molto facilmente. Inizialmente, la pelle pallida acquisisce gradualmente una tonalità cremisi-cianotica. C'è una pulsazione indebolente dell'arteria poplitea, così come le arterie del piede posteriore. Se ha infastidito, quindi molto debolmente. A volte sull'alluce o sull'altro dito, così come sulla pianta del piede, appaiono vesciche piene di liquido sieroso-emorragico. Successivamente, il paziente sviluppa ulcere trofiche che non guariscono a lungo.

Allo stesso tempo, le lesioni delle arterie iliache e femorali si manifestano in casi più rari. Questa patologia è la prova che il paziente ha sviluppato una forma estremamente grave di aterosclerosi cancellata.

Di conseguenza, la cancrena diventa una complicanza molto pericolosa delle malattie vascolari, che può svilupparsi a seguito dell'obliterazione dell'aterosclerosi e come complicazione della microangiopatia diabetica. La cancrena complica il decorso della vescica sierosa-emorragica o dell'ulcera trofica. Lo sviluppo della cancrena spesso inizia dal punto in cui si trovava in precedenza la crepa del mais o altra ferita. Lo sviluppo della cancrena può avvenire in diversi modi. Con la cancrena "secca", le masse necrotiche vengono gradualmente mummificate e respinte. Con la cancrena “umida”, il paziente manifesta sintomi generali molto gravi e uno stato settico si sta attivamente sviluppando.

Il danno vascolare diabetico in persone diverse può verificarsi in modi completamente diversi. In alcuni casi, il processo si sviluppa gradualmente, per molti anni, a volte decenni. Ma a volte nei pazienti con diabete mellito, il corso della macro- e microangiopatia diabetica progredisce estremamente rapidamente e in questo caso la cancrena può svilupparsi quasi istantaneamente. Le caratteristiche del processo dipendono direttamente dalla natura del decorso del diabete mellito osservato nel paziente.

Diagnosi di malattia vascolare nel diabete

Nel processo di stabilire una diagnosi, lo specialista, prima di tutto, conduce un sondaggio del paziente per scoprire i suoi reclami, la storia e le caratteristiche dello sviluppo del diabete mellito e i sintomi della malattia. È molto importante per il medico determinare se il paziente ha salti periodici della pressione sanguigna, se il paziente fuma. Successivamente, viene eseguito un esame approfondito, durante il quale il medico determina la localizzazione dei sintomi che disturbano il paziente, scopre con quale frequenza causano preoccupazione.

Insumed -   Ginseng per rimedi popolari per il trattamento del diabete

Per confermare il diabete mellito, nel processo di diagnosi, è obbligatorio determinare la quantità di zucchero nel sangue, usando un certo schema per questo, di cui l'endocrinologo ti parlerà. Inoltre, nel processo di analisi del sangue di laboratorio, viene determinato il livello di colesterolo e altri lipidi. Se il medico sospetta che il paziente abbia una compromissione della funzionalità renale, viene anche testato l'urina per determinare se contiene proteine.

Per determinare lo stato dei vasi degli arti inferiori e le loro funzioni, vengono applicati studi completi, che includono diversi test che coinvolgono l'attività fisica, nonché l'ecografia duplex dei vasi. Al fine di valutare il lavoro del cuore, il paziente viene sottoposto a un elettrocardiogramma, nonché a uno stress test che coinvolge un elettrocardiogramma durante un carico crescente. L'esame ecografico consente di valutare le condizioni del flusso sanguigno dei vasi sanguigni.

Per rilevare danni ai vasi della retina (retinopatia), studi speciali – oftalmoscopia o angiogramma a fluorescenza – devono essere eseguiti solo da un oftalmologo.

Trattamento del danno vascolare diabetico

Il trattamento delle malattie vascolari nel diabete prevede il controllo della pressione arteriosa, nonché un supporto costante per i normali livelli di zucchero nel sangue. Per questo, è estremamente importante seguire la dieta raccomandata dal medico curante, nonché assumere costantemente i farmaci giusti.

L'uso regolare di farmaci che riducono il glucosio o l'insulina è un must per i diabetici. Beta-bloccanti, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, bloccanti dei canali del calcio e diuretici sono usati per abbassare la pressione sanguigna nel diabete. È possibile ridurre il colesterolo nel sangue con statine.

Se il paziente ha un rischio di coaguli di sangue, possono essere prescritti farmaci che riducono il livello di interazione piastrinica. Può essere Aspirin, Plavix.

Se le ulcere si sono formate sulla pelle delle gambe, dovrebbero essere trattate chirurgicamente. Per prevenire la comparsa di nuove ulcere e la diffusione dell'infezione, al paziente vengono prescritti antibiotici. La mancanza di un trattamento adeguato può in definitiva portare a ulteriori infezioni, cancrena e amputazione. Per prevenire l'amputazione, vengono eseguiti angioplastica, stenting e shunt. Il metodo di trattamento è prescritto individualmente dal chirurgo vascolare.

Con la retinopatia, a volte viene eseguita una speciale operazione laser. Con il suo aiuto, viene eseguita l'escissione di vasi patologici, che provocano compromissione della vista nei pazienti con diabete mellito.

Diabetus Italia