I benefici della cannabis terapeutica (ad esempio 10 malattie)

Il potenziale medico della marijuana è stato discusso recentemente e spesso. Alcuni chiamano la cannabis quasi una panacea. Altri sostengono che il rischio associato al suo utilizzo supera di gran lunga i potenziali benefici. In effetti, la verità sta nel mezzo. Tuttavia, è già stato scientificamente provato che con alcune malattie l'uso della cannabis è pienamente giustificato. Michael Bakes nel libro "Cannabis Pharmacy" descrive le possibilità che questa straordinaria pianta apre alla medicina moderna.

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Malattie della pelle.

Poco si sa che un numero enorme di recettori dei cannabinoidi si trova sulla pelle umana. Per questo motivo, l'uso esterno di olio di cannabis può alleviare il prurito della pelle, efficace nel trattamento dell'acne e di altre malattie infiammatorie della pelle. Presumibilmente, il trattamento topico con prodotti a base di canapa può anche essere efficace nella psoriasi e nell'eczema. Gli scienziati ritengono che ulteriori ricerche in questa direzione siano promettenti e necessarie.

Insumed -   Memo Prevenzione del diabete Paziente

Asma.

Una delle funzioni del sistema endocannabinoide del corpo è la regolazione dei processi di espansione e contrazione del tratto respiratorio. Nell'asma, le vie aeree si contraggono bruscamente (compaiono i crampi) e la persona non riesce a respirare. Si è scoperto che la cannabis aiuta gli asmatici a far fronte agli attacchi acuti derivanti da stress fisico o emotivo. I condotti dell'aria nei polmoni si espandono e viene ripristinata la normale respirazione.

Malattie autoimmuni

I disturbi autoimmuni si verificano quando il sistema immunitario umano attacca il corpo stesso, danneggiando gli organi interni e impedendo loro di funzionare normalmente. In questa situazione, gli studi sul potenziale medico della marijuana sono più che appropriati: dopo tutto, come sapete, i recettori dei cannabinoidi regolano anche le funzioni delle cellule del sistema immunitario. I cannabinoidi possono agire come immunomodulatori, sopprimendo l'immunità – e questo significa che il danno fatto dall'organismo a se stesso è significativamente ridotto.

Diabete.

Sorprendentemente, il livello di insulina negli amanti delle erbe infestanti è quasi sempre migliore rispetto a quelli che non lo usano (ceteris paribus). L'insulina è l'ormone principale con cui ci sono problemi con il diabete. Pertanto, molti studi clinici moderni mirano a determinare la possibilità di utilizzare la cannabis come medicinale per il diabete.

Convulsioni.

La cannabis è nota per essere efficace nelle malattie che coinvolgono convulsioni. Soprattutto nei casi in cui i farmaci farmacologici tradizionali sono impotenti. Tuttavia, il lavoro scientifico esistente non è sufficiente: devono essere completati da studi clinici. La maggior parte degli scienziati ritiene che questi test siano promettenti.

Morbo di Alzheimer.

I componenti contenuti nella canapa possono prevenire lo sviluppo della malattia di Alzheimer. I cannabinoidi prevengono la comparsa di placche e accumuli di fibre proteiche nel sistema nervoso, che sono la causa della malattia.

Malattie oncologiche, cancro.

Le proprietà antitumorali della cannabis sono confermate da numerose testimonianze di persone alle quali ha contribuito a sconfiggere la malattia. Ma, sfortunatamente, non hanno ancora ricevuto una giustificazione medica per le domande dei pazienti. Anche se i medici professionisti hanno riconosciuto che la marijuana può alleviare i sintomi associati alla malattia di base: dolore, nausea, depressione e altri.

Insumed -   Diabete mellito nei bambini

Malattie gastroenterologiche

I derivati ​​della cannabis possono anche risolvere una vasta gamma di problemi digestivi. Sono usati con successo nel trattamento della malattia di Crohn, della sindrome dell'intestino irritabile, dell'ulcera peptica, ecc. Sebbene il meccanismo dell'effetto della cannabis sul corpo in questo caso, gli scienziati non possano davvero spiegare, i fatti parlano da soli. La marijuana migliora l'appetito dei pazienti, allevia l'infiammazione intestinale e allevia il dolore.

Glaucoma.

Uno degli argomenti più convincenti a favore dell'uso medico della cannabis è la sua efficacia nel trattamento del glaucoma. Il glaucoma è una causa comune di perdita della vista, una malattia in cui è interessato il nervo ottico. Il pericolo principale è un aumento della pressione nel bulbo oculare, che può essere ridotto con l'aiuto del THC.

Schizofrenia.

I residenti in genere associano la marijuana a un rischio di anomalie psichiatriche. Il che non è sorprendente, data la sua capacità di avere un effetto psicoattivo sull'uomo. Tuttavia, non tutti i componenti della cannabis sono psicoattivi. A differenza del THC, il cannabidiolo ha un effetto antipsicotico. L'efficacia del CBD non è inferiore all'efficacia dei farmaci tradizionali utilizzati nel trattamento della schizofrenia. In questo caso, non ci sono quasi effetti collaterali con il suo uso.

Diabetus Italia