Ipotiroidismo e diabete se esiste una relazione tra malattia tiroidea e livelli

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

Ipotiroidismo – una ridotta funzione tiroidea – è un disturbo estremamente comune in cui la tiroide. il ferro secerne una quantità insufficiente di ormoni tiroidei T3 e T4 (mentre il livello di TSH è elevato, più di 2,0 mU / l). Nonostante il normale TSH nella maggior parte dei laboratori dovrebbe essere (approssimativamente) nell'intervallo 0,4–4,0 mU / L, è auspicabile che l'ormone stimolante la tiroide non superi 2,0-2,5. Un TSH al di sopra di questo valore può già indicare una predisposizione all'ipotiroidismo o alla sua forma debole. È importante misurare il contenuto di T3 libero e T4 libero nel sangue. Dovrebbero essere posizionati approssimativamente nel mezzo dei valori di riferimento o essere leggermente più vicini al limite superiore della norma.

L'ipotiroidismo "maschile" è relativamente raro. I problemi con la ghiandola tiroidea negli uomini si sviluppano 8 volte in meno rispetto alle donne.

  1. motivi
  2. Elenco completo dei sintomi
  3. Come trattare
  4. Trattamento con rimedi popolari

La maggior parte degli uomini ha sentito parlare dei sintomi di un basso livello di testosterone, ma pochi sanno che sono molto simili ai segni di ipotiroidismo e una ridotta funzionalità tiroidea può causare una diminuzione del principale ormone maschile. Gli studi dimostrano che una cattiva funzionalità tiroidea può anche portare a una riduzione del SHBG.
Un altro effetto dell'ipotiroidismo negli uomini è un aumento del numero di cellule testicolari. In tali pazienti, si può osservare una maggiore dimensione del testicolo con una diminuzione della quantità e della qualità dello sperma prodotto. Due ulteriori studi hanno dimostrato una relazione diretta tra ipotiroidismo, numero di spermatozoi e motilità, che influisce negativamente sulla fertilità maschile.

L'ipotiroidismo non diagnosticato è un rischio per la salute dell'uomo che può portare a una cattiva circolazione sanguigna, alla suscettibilità alle infezioni e a gravi malattie come i disturbi cardiovascolari.

Cause di ipotiroidismo negli uomini:

  1. Disfunzione tiroidea dopo tiroidectomia (rimozione di parte o di tutta la ghiandola tiroidea) o radioterapia con iodio.
  2. Malattia di Hashimoto (una malattia autoimmune della tiroide).
  3. Violazioni dell'ipofisi o ipotalamo.
  4. Carenza di iodio o selenio.
  5. Intolleranza alimentare: allergica al glutine (celiachia) e caseina A1.
  6. Squilibrio ormonale: alti livelli di cortisolo (a causa di stress); troppo carboidrati e troppo poco grasso nella dieta.
  7. Effetti collaterali dei farmaci.
  8. Eredità.
  9. Malattie autoimmuni come il diabete o l'artrite reumatoide.
Insumed -   Omeopatia da diabete di tipo 2

Gli uomini di età pari o superiore a 60 anni hanno un aumentato rischio di ipotiroidismo.

Manifestazioni della malattia

Gli ormoni tiroidei sono coinvolti in un gran numero di processi metabolici, molti dei quali non sono ancora stati studiati. Con una diminuzione del livello degli ormoni tiroidei compaiono:

  • melassa,
  • sonnolenza,
  • intolleranza al freddo
  • riduzione della pressione
  • disturbi del ritmo cardiaco,
  • perdita di capelli
  • pelle secca
  • insufficiente formazione di sangue,
  • e molto altro.

L'ipotiroidismo, anche senza diabete, è pericoloso, poiché colpisce tutti gli organi e i sistemi del corpo. Può portare a coma grave e persino alla morte.

Questa malattia è descritta in modo più dettagliato e i suoi metodi di trattamento sono descritti nell'articolo: ghiandola tiroidea e medicina cinese.

Ipotiroidismo e diabete sono simili in quanto influenzano i processi metabolici. Il diabete mellito è accompagnato da un alterato metabolismo della glicemia – glucosio. Indipendentemente dalla forma, i disturbi associati ad alti livelli di zucchero vengono alla ribalta. Ciò porta a numerose violazioni sotto forma di:

  • aterosclerosi,
  • disturbo della microcircolazione,
  • danno alla retina
  • formazione di necrosi sugli arti,
  • disfunzione renale,
  • coma iperglicemico.

ipotiroidismo

L'ipotiroidismo è una sindrome clinica che si sviluppa lentamente e progredisce lentamente causata da una carenza di ormoni tiroidei (contenenti iodio) nel corpo. Con l'ipotiroidismo, il livello degli ormoni tiroidei T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina) diminuisce, mentre aumenta il livello di TSH (ormone stimolante la tiroide, ormone ipofisario).

Una riduzione della funzione tiroidea è accompagnata, tra cui:

  • bradicardia,
  • angina pectoris
  • aritmia,
  • umore peggiore
  • riduzione delle prestazioni
  • aumento del peso corporeo.

Inoltre, l'ipotiroidismo è accompagnato da una ridotta tolleranza ai carboidrati, che aumenta il rischio di diabete di tipo 2.

L'ipotiroidismo nelle donne è inoltre accompagnato da una violazione della sintesi degli ormoni sessuali, che porta alla rottura del ciclo mestruale, alla comparsa di noduli e cisti nell'utero, nelle ovaie e nelle ghiandole mammarie (inoltre, l'ipotiroidismo nelle donne aumenta il rischio di infertilità e insorgenza della menopausa precoce).

Insumed -   Quali malattie possono essere curate con le cipolle

Esistono due tipi di ipotiroidismo: origine primaria e centrale:

  • L'ipotiroidismo primario è il risultato di un danno diretto alla ghiandola tiroidea (anomalie congenite, lesioni infiammatorie (in caso di tiroidite cronica), danni dovuti a chirurgia e radioterapia (chirurgia tiroidea). Inoltre, l'ipotiroidismo primario può essere causato da carenza di iodio nell'ambiente,

L'ipotiroidismo primario è

95% di tutti i casi di ipotiroidismo.

  • Ipotiroidismo di origine centrale (ipotiroidismo secondario e terziario) può essere il risultato di lesioni infettive, tumorali o traumatiche del sistema ipotalamo-ipofisario. Inoltre, l'ipotiroidismo di origine centrale può essere il risultato dell'esposizione tossica e farmacologica a prednisone, dopamina, tiroide e ormoni sessuali.

prediabete

Il prediabete (noto anche come "prediabete"), il prediabete è una condizione che spesso precede lo sviluppo del diabete di tipo 2. Lo stato prediabetico è caratterizzato da un aumento del livello di zucchero (glucosio) nel sangue, ma non così elevato da fare una diagnosi sicura di diabete mellito di tipo 2.

Il prediabete può verificarsi in modo quasi asintomatico, tuttavia, la sete espressa (lancinante), la minzione rapida, la fame costante e la visione offuscata sono un segnale allarmante che richiede cure mediche immediate da parte di un endocrinologo [7].

Il prediabete non sfocia sempre nel diabete mellito di tipo 2, tuttavia richiede misure volte a ridurre i rischi, in particolare: riduzione del peso corporeo, abbandono delle cattive abitudini, aumento dell'attività fisica e, in alcuni casi, terapia farmacologica.

Diabete mellito

Diabete mellito, diabete, diabete mellito (secondo ICD-10 – E10-E14) è un gruppo di malattie metaboliche endocrine caratterizzate da un livello cronicamente elevato di glucosio nel sangue (iperglicemia) a causa della carenza assoluta (nel DM 1) o relativa (nel DM 2) ghiandole [8] di insulina. Il diabete è accompagnato da una violazione di tutti i tipi di metabolismo: proteine, grassi, carboidrati, acqua salata e minerali.

Fai clic e condividi l'articolo con i tuoi amici:

Il diabete mellito si manifesta generalmente con i seguenti sintomi:

  • sete (DM 1 e DM 2),
  • odore di acetone dalla bocca e corpi di acetone nelle urine (DM 1),
  • peso corporeo ridotto (DM 1, con DM 2 – nelle fasi avanzate),
  • minzione eccessiva
  • ulcere alle gambe
  • scarsa guarigione delle ferite.

Compagni permanenti di diabete mellito sono: alti livelli di glucosio nelle urine (glicosuria, glucosuria, secondo ICD-10 – R81), chetonuria (acetonuria, corpi di acetone nelle urine, secondo ICD-10 – R82.4), molto meno spesso proteine ​​nelle urine (albuminuria , proteinuria, secondo ICD-10 – R80) ed ematuria (sangue latente nelle urine, secondo ICD-10 – N02, R31).

Insumed -   Chetoacidosi e sue manifestazioni nel diabete

Inoltre, la reazione delle urine nel diabete mellito, di norma, viene spostata sul lato acido [9].

Il diabete mellito di tipo 2 (diabete di tipo 2, indipendente dall'insulina, secondo ICD-10 – E11) è una malattia non autoimmune caratterizzata da una relativa carenza di insulina dovuta a una violazione dell'interazione dell'insulina con le cellule dei tessuti. Il diabete di tipo 2 colpisce di solito persone di età superiore ai 40 anni. Le cause della malattia non sono completamente comprese, ma le persone con obesità sono a rischio [10].

Note

Note e chiarimenti alla notizia "La mancanza di funzionalità tiroidea aumenta il rischio di diabete di tipo 2".

Quando si scrivono notizie che l'insufficienza della funzione tiroidea (ipotiroidismo) aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, specialmente nelle persone con prediabete, i materiali utilizzati erano informazioni e riferimenti portali Internet, siti di notizie Endocrine.org, EUR.nl, WGO.int, Pathology.JHU.edu, Thyroid.org, WebMD.com, ScienceDaily.com, GPMA.ru, FESMU.ru, Wikipedia, nonché i seguenti supporti di stampa:

  • Dedov I.I., Peterkova V.A., Bezlepkina O. B. "Ipotiroidismo congenito nei bambini." Casa editrice "RAMS Publishing House", 1999, Mosca,
  • Medina F. (compilatore) "Big Medical Encyclopedia". Casa editrice AST, 2002, Mosca,
  • Dedov I.I., Surkova E.V., Mayorov A. Yu. “Diabete mellito di tipo 2. Un libro per i pazienti ". Casa editrice "Ministero della salute della Federazione Russa", 2003, Mosca,
  • Potin V.V., Loginov A. B, Krikheli I. O., Musaeva T. T., Tkachenko N. N., Shelaeva E. V. “La ghiandola tiroidea e il sistema riproduttivo femminile. Diario di ostetricia e malattie delle donne. Un manuale per i medici ". Casa editrice "NL", 2008, San Pietroburgo,
  • Henry M. Cronenberg, Shlomo Melmed, Kenneth S. Polonsky, P. Reed Larsen “Malattie della tiroide. Williams Endocrinology ". Casa editrice "GEOTAR-Media", 2010, Mosca,
  • David Gardner, Dolores Schobeck "Endocrinologia di base e clinica". Casa editrice “Beanom. Knowledge Laboratory ”, 2010, Mosca,
  • Fadeev V.V., Vanushko V. E. "Ipotiroidismo postoperatorio e prevenzione della ricaduta della malattia della tiroide." Casa editrice Vidar, 2011, Mosca,
  • Roitberg G. E., Strutinsky A. V. “Fegato, dotti biliari, pancreas. Malattie interne. " Casa editrice MEDpress-inform, 2013, Mosca.

Articolo originale originale, "Funzione tiroidea bassa legata a maggiori probabilità di diabete di tipo 2". Traduzione di Julia Korn, adattamenti – redazione.

Diabetus Italia