Sintomi del piede diabetico, trattamento e prevenzione

Al fine di impedire al diabete mellito di assumere una forma complessa che richiede l'assunzione costante di insulina, è necessario imparare a controllare la malattia. L'ultimo farmaco contribuisce a questo Insumed, che aiuta a sbarazzarsi del diabete "a livello cellulare": il farmaco ripristina la produzione di insulina (che è compromessa nel diabete di tipo 2) e regola la sintesi di questo ormone (che è importante per il diabete di tipo 1).

Diabetus Insumed - capsule per normalizzare lo zucchero nel sangue

Tutti gli ingredienti che compongono il preparato sono realizzati sulla base di materiali vegetali utilizzando la tecnica della biosintesi e sono correlati al corpo umano. Sono ben assorbiti da cellule e tessuti, in quanto sono aminoacidi che compongono le strutture cellulari. Componenti della capsula Insumed normalizzare la produzione di insulina e regolare la glicemia.

Informazioni dettagliate su questo farmaco sono disponibili nella rivista medica Obzoroff.info. Se vuoi comprare Insumed con uno sconto quindi vai a sito ufficiale del produttore.

La sindrome del piede diabetico è un complesso di alterazioni anatomiche e funzionali dei piedi di una persona con diabete mellito dovute a micro e macroangiopatie (alterazioni patologiche in vasi piccoli e grandi), nonché alla neuropatia (alterazioni patologiche del sistema nervoso). Questa è la complicazione più comune del diabete mellito, che si verifica nell'80% dei diabetici con un'esperienza di 15-20 anni o più, e nella metà dei casi culmina nell'amputazione degli arti.

Cause e meccanismi di sviluppo della sindrome del piede diabetico

La sindrome del piede diabetico si sviluppa a seguito dell'esposizione a una combinazione di fattori, come:

  • polineuropatia periferica (porta alla deformazione del piede, che impedisce la sua posizione fisiologica durante la deambulazione e la posizione eretta, e una diminuzione di tutti i tipi di sensibilità (dolore, vibrazione, tattile, temperatura) – a seguito di questi cambiamenti, aumenta il rischio di lesioni purulente-necrotiche);
  • angiopatia (danno vascolare nel diabete mellito, che è essenzialmente un processo aterosclerotico – di conseguenza, il flusso sanguigno attraverso i vasi diventa difficile e si verifica l'ischemia delle singole sezioni di tessuto);
  • neuroosteoarthropathy (osteoporosi, osteosclerosi, distruzione delle superfici articolari, distruzione di singole sezioni ossee, fratture patologiche);
  • cancellare le malattie delle arterie degli arti inferiori;
  • lesioni e deformazioni del piede;
  • infezioni, in particolare infezioni fungine;
  • diminuzione generale e locale dell'immunità.

Manifestazioni cliniche della sindrome del piede diabetico

Il gruppo di lavoro internazionale sui problemi del piede diabetico identifica le categorie che riflettono l'essenza di questa sindrome:

  • afflusso di sangue agli arti;
  • la loro sensibilità;
  • dimensione dell'ulcera peptica;
  • profondità della lesione;
  • processo infettivo.
Insumed -   Ormoni della glicemia

A seconda delle caratteristiche dei sintomi clinici, si distinguono 3 gruppi di sindrome del piede diabetico:

La forma neuropatica è una conseguenza della neuropatia, della compressione dei tessuti, della loro deformazione, infezione ed edema. L'ulcera peptica si verifica in quelle aree del piede, che rappresentano il carico massimo. Questa forma della malattia viene diagnosticata nel 70% dei casi di piede diabetico, principalmente nelle persone con meno di 40 anni con esperienza diabetica di almeno 5 anni, abusando spesso di alcol. Di norma, le ulcere sono localizzate in aree di alta pressione, luoghi di ipercheratosi, sulla pianta del piede, nell'area degli spazi interdigitali, in aree di grave deformità dei piedi. Le palpazioni sono indolori. I pazienti lamentano parestesia (formicolio, pizzicore, sensazione di bruciore nelle aree interessate) e intenso dolore notturno. La pelle delle estremità è secca, calda, la pulsazione sulle arterie periferiche dei piedi è preservata, la sensibilità – dolore, temperatura e vibrazione – è ridotta, i riflessi del tallone e del ginocchio sono indeboliti, i muscoli sono atrofizzati, il piede deformato, l'osteoarthropatia è determinata.

La forma ischemica è una conseguenza del blocco dei vasi sanguigni e della conseguente necrosi del tessuto sottostante che non riceve sangue. Viene diagnosticato nel 10% dei casi nelle persone di età superiore ai 55 anni con patologia cardiovascolare concomitante (IHD, ipertensione arteriosa, aterosclerosi), nonché nei fumatori dannosi. Si manifesta come cianosi (blu) di una parte di un arto, dolore in questa zona. Mentre il processo procede, si forma un difetto ulcerativo sulla pelle, che aumenta rapidamente in larghezza e profondità ed è più pronunciato nell'area in cui il flusso sanguigno è minimo. La pelle è pallida, cianotica, umida, fredda al tatto. Sensibilità salvata. L'ondulazione nelle arterie periferiche dei piedi è nettamente ridotta o assente. Nelle parti dell'arto in cui il flusso sanguigno è completamente assente, i tessuti muoiono – si sviluppa la cancrena, che richiede l'amputazione di una parte dell'arto.

La forma mista è caratterizzata da una combinazione di segni di forme neuropatiche e ischemiche e si manifesta con danni sia ai nervi che ai vasi sanguigni. I sintomi principali dipendono da quale legame della patogenesi è espresso in misura maggiore. Questa forma di malattia è particolarmente pericolosa, poiché il dolore in questo caso è del tutto debole o assente: i pazienti non hanno sempre fretta di cercare aiuto ("non fa male") e vanno dal medico solo quando l'ulcera ha raggiunto una grande dimensione e si è sviluppata nei tessuti cambiamenti irreversibili, non mediati da farmaci.

Insumed -   La norma dello zucchero nei bambini

Diagnosi della sindrome del piede diabetico

In linea di principio, per fare questa diagnosi, può essere sufficiente esaminare il piede del paziente con diabete mellito e rilevare i cambiamenti caratteristici sopra descritti. Tuttavia, per chiarire la diagnosi, al paziente, di norma, vengono prescritti metodi di esame aggiuntivi e consultazioni di specialisti ristretti.

Quando si effettua una diagnosi, nonché con ogni esame successivo, al paziente viene prescritto:

  • determinazione del profilo glicemico e dell'emoglobina glicosilata;
  • determinazione dei lipidi nel sangue (LDL, HDL, colesterolo, trigliceridi);
  • misurazione dell'indice caviglia-brachiale;
  • consultazione endocrinologa;
  • consultazione di un chirurgo (con la valutazione del deficit neurologico e la misurazione della soglia di sensibilità alle vibrazioni);
  • consultazione di un neurologo;
  • consultazione con un oculista (con un esame obbligatorio della giornata oculare al fine di rilevare la patologia vascolare).

Ai pazienti con gravi deformità dei piedi vengono prescritte le radiografie dei piedi, seguite da una consultazione ortopedica.

La dopplerografia a ultrasuoni e la mappatura del duplex a colori delle arterie degli arti inferiori con successiva consultazione di un chirurgo vascolare vengono eseguite per i pazienti con mancanza di polso nelle arterie periferiche dei piedi o in una clinica di claudicatio intermittente.

I pazienti con ulcere nell'area dei piedi vengono seminati con una ferita rimovibile con successiva determinazione della sensibilità della coltura seminata agli antibiotici, nel caso di ulcere profonde – radiografia dei piedi.

Trattamento della sindrome del piede diabetico

Il complesso di misure terapeutiche per questa patologia comprende i seguenti aspetti:

  • educazione del paziente presso la scuola "Piede diabetico";
  • compensazione del diabete mellito (correzione della terapia ricevuta dal paziente – un aumento della dose di farmaci ipoglicemizzanti orali, la somministrazione di insulina o un aumento della sua dose; spiegazioni dettagliate sulla dieta);
  • terapia antibiotica (di norma, vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro o quelli a cui viene utilizzata una coltura batterica seminata sensibile);
  • trattamento sintomatico (antidolorifici);
  • trattamento locale (guarigione della pelle intorno al difetto, eliminazione dell'edema dell'arto e purulento-necrotico, alterazioni infiammatorie dell'ulcera stessa);
  • maggiore immunità – sia generale che locale.

In una fase precoce, si raccomandano la terapia locale del difetto ulcerativo, lo scarico dell'area interessata del piede, la prescrizione di antibiotici (Ceftriaxone), i farmaci che migliorano il flusso sanguigno (Actovegin, Pentossifillina, Normoven), i preparati di acido alfa-lipoico (Berlition, Espalipon), la terapia laser.

Insumed -   Gestione del diabete - Ricette

Nelle fasi successive, il trattamento viene effettuato in un ospedale chirurgico, dove può essere eseguita la necrectomia, l'autodermoplastica di un difetto dell'ulcera e, come ultima risorsa, l'amputazione di un arto.

Esistono nuovi metodi per il trattamento della sindrome del piede diabetico, che portano a una guarigione più rapida dei difetti ulcerativi e riducono la necessità di amputazione. Sfortunatamente, alcuni di questi metodi non sono ancora stati adeguatamente studiati e alcuni sono stati messi in pratica solo in cliniche del mondo selezionate, motivo per cui non sono accessibili a tutti i pazienti con questa patologia. Questi metodi includono:

  • terapia con fattore di crescita;
  • terapia extracorporea delle onde d'urto;
  • trattamento con cellule staminali;
  • trattamento a getto di plasma;
  • metodo biomeccanico, ecc.

Prevenzione della sindrome del piede diabetico

Per prevenire la comparsa di ulcere diabetiche, è necessario:

  • controllare rigorosamente i livelli di glucosio nel sangue;
  • osservare le regole di igiene della pelle degli arti inferiori (lavare 2 volte al giorno e asciugare a secco (non pulire!) la pelle; utilizzare solo acqua calda, evitando il contatto con acqua fredda o calda);
  • ogni giorno ispezionare attentamente la pelle dei piedi per identificare tempestivamente l'aspetto di graffi, calli, crepe;
  • evitare l'uso di pad riscaldanti;
  • controllare quotidianamente che le scarpe non presentino ciottoli e altri oggetti estranei, nonché danni interni che possono contribuire alla comparsa di calli;
  • non indossare biancheria intima con cuciture;
  • Non indossare scarpe strette e strette, così come scarpe senza solette o a piedi nudi;
  • non andare a piedi nudi;
  • non usare le patch;
  • quando compaiono i semi, non cercare di trattarli da soli, ma cerca l'aiuto di uno specialista;
  • in caso di lesioni traumatiche, consultare anche un medico.

Prognosi per la sindrome del piede diabetico

Questa condizione è estremamente pericolosa per la salute umana. Fatte salve le misure preventive e il mantenimento del livello di glicemia nell'intervallo accettabile, la probabilità di sviluppare ulcere diabetiche è minima. Se non trattata, l'ulcera risultante alla fine porterà all'amputazione dell'arto.

Quale dottore contattare

Per la prevenzione e il trattamento del piede diabetico, è necessario essere osservati da un endocrinologo. Per valutare le condizioni dei nervi periferici e dei vasi sanguigni, il medico nominerà le consultazioni di un neurologo, oculista e chirurgo vascolare. L'aiuto di un ortopedico è necessario per la selezione di solette ortopediche e altri dispositivi che migliorano la vita di un paziente con sindrome del piede diabetico. Con lo sviluppo della cancrena, viene eseguita la chirurgia.

Diabetus Italia